di Carlo Baffi E’ s..." /> Ferrari, presentato il Team 2021 - Motoremotion.it

Formula 1

Published on Febbraio 27th, 2021 | by redazione

0

Ferrari, presentato il Team 2021

di Carlo Baffi

E’ stata una presentazione un po’ insolita quella della scuderia Ferrari Mission Winnow per la nuova stagione di Formula Uno. Tutto s’è svolto on-line con un video che ha visto il Team Principal Mattia Binotto fare gli onori di casa dalla sala delle vittorie del museo Ferrari. Sono poi entrati in scena i piloti, Charles Leclerc ed il neo acquisto Carlos Sainz jr. A differenza degli anni passati, mancava però la monoposto, quella con cui il Cavallino cercherà di riscattare il deludente 2020; che a detta di Leclerc sta fornendo dati confortanti. Speriamo in bene…Il velo sulla nuova rossa, denominata SF21, sarà alzato il prossimo 10 marzo, a diciotto giorni dal primo Gran Premio, in Bahrain. Nel suo discorso Binotto ha affermato che le delusioni patite di recente non possono più ripetersi.

Ma ha pure aggiunto che occorre avere pazienza, perché azzerare in tempi brevi il divario emerso l’anno passato non è possibile. D’altronde le regole hanno parzialmente congelato gli aggiornamenti tecnici. Il grande capo si aspetta anche meno errori e più “allegria” sotto il profilo agonistico. Ha poi messo in guardia i due fantini del Cavallino, sottolineando che non ci sarà un pilota numero uno, bensì la scuderia viene prima di tutto. Un concetto condiviso anche da Charles e Carlos: 49 anni in due. La coppia più giovane dal 1968, quando le rosse vennero affidate al belga Jackie Ickx ed al neozelandese Chris Amon. Sia Leclerc che Sainz sono consapevoli che è indispensabile dare un segno di ripresa:” La Ferrari deve dimostrare la voglia di vincere” si auspica il Presidente John Elkann, che giovedì scorso ha ufficializzato il nuovo programma Le Mans Hypercar, con cui la Ferrari parteciperà nel 2023 alla leggendaria “24 Ore”. Se Leclerc afferma che l’obiettivo minimo consiste nel fare meglio del recente sesto posto e magari togliersi qualche soddisfazione in più, Sainz parla di ridurre il gap dalla Mercedes, da tempo dominatrice del Circus. Lo spagnolo azzarda pure di voler conquistare il mondiale entro cinque anni, ovviamente sotto le insegne del Cavallino. Ma siamo sui programmi a lungo a termine: “Ora – precisa Carlos – la nostra lotta deve far migliorare la Ferrari.” “Dobbiamo stimolarci a vicenda” conclude Charles. Dichiarazioni che dovrebbero confermare l’unità di una squadra in cui sono stati riconfermati tutti i tecnici della stagione scorsa, ma che ha visto una redistribuzione dei ruoli. Binotto rinuncerà ad essere presente in qualche gara e sarà sgravato dagli impegni dell’attività commerciale, che spetteranno a Nicola Boari. La responsabilità in pista passerà sulle spalle del Racing Director, Laurent Mekies (peraltro un ruolo svolto negli ultimi G.P. del mondiale scorso). Inaki Rueda sarà il nuovo Direttore Sportivo, mentre Enrico Cardile, dirigerà la parte tecnica e Fabio Montecchi si occuperà del telaio. Riguardo la power unit, sarà di competenza di Enrico Gualtieri, Diego Ioverno sarà impegnato nelle attività Vehicle Operation, mentre l’area riguardante compositi e meccanica toccherà a Gianmaria Fulgenzi.

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags: ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016