Manifestazioni

Published on Giugno 14th, 2021 | by Massimo Campi

0

Alfa Romeo: invasione a Monza per i 111 anni

Oltre 400 vetture del biscione per festeggiare i 111 anni del marchio milanese

È stata una grande festa quella organizzata domenica 13 giugno, dalla Scuderia del Portello in collaborazione con il Registro Italiano Alfa, sulla pista di Monza per festeggiare il biscione. Oltre 400 Alfa Romeo di Club e possessori provenienti da tutta Italia ed Europa hanno invaso il paddock del “Tempio della Velocità” per il 111° Alfa Romeo Anniversary nell’evento organizzato in occasione dell’ ACI Storico Festival. Un vero record di presenze, con vetture storiche, youngtimer, moderne e racing, che hanno reso l’evento il più grande raduno Alfa Romeo d’Italia dopo quello che si svolse nel 2010 per il Centenario del Biscione.

La Scuderia del Portello ha allestito una grande esposizione con prestigiose vetture del suo Museo Dinamico Alfa Romeo storiche da competizione che hanno fatto la storia del leggendario marchio sportivo nelle corse. Tra quelle più ammirate la F1 183T, la Tipo 33TT3 – che quest’anno celebra i 50 anni dal suo debutto alla Targa Florio del 1971 e la 33/2 “Flèron”, scesa in pista per uno show dinamico condotta dal presidente Marco Cajani.

Oltre alle vetture della Scuderia del Portello e del RIAR, tra cui una marciante AR RL Targa Florio del 1924, protagonisti ospiti illustri come gli ex piloti Mauro Pregliasco, Bruno Giacomelli e Carlo Facetti, storico collaudatore e pilota Alfa Romeo a cui la Scuderia del Portello ha conferito un trofeo speciale come premio alla carriera.

A metà giornata si è svolta la gran parata che ha visto il corteo percorrere lo storico “anello di velocità”, con le leggendarie Curve Sopraelevate, unito all’attuale tracciato di Formula Uno. Alla testa del corteo, Bruno Giacomelli con il suo prezioso Duetto (omaggio del brand negli anni in cui correva con le monoposto Alfa Romeo),  la 8C Competizione con l’equipaggio Paolo Ciccarone con  la car influencer Elena Giaveri e il Registro Alfa Matta che quest’anno celebra i 70 anni dell’ AR51. Durante la giornata i partecipanti hanno potuto fare sessioni in pista e assistere a momenti culturali, come la presentazione del libro “Alfa Romeo 156” a cura dell’autore Ivan Scelsa e dell’ospite Arcangelo Jeker, ex designer del Centro Stile Alfa Romeo.

Nel pomeriggio, durante le sessioni di pista speciali riservate alle vetture racing, sono scese in pista la 155 GTA “ Nicola Larini”, una GTAm e un’Alfetta GT, ex vetture ufficiali dell’Autodelta, una 75 Turbo Super Turismo, una 1900 TI del 1954 ed altre ancora.

A fine giornata il Presidente di Scuderia del Portello, Marco Cajani, il presidente del RIAR, Sandro Fontecedro, il Direttore Generale di ACI Storico, Vincenzo Leanza e l’ex pilota di F1 Bruno Giacomelli hanno premiato i Club più numerosi provenienti dall’Italia e dall’estero che hanno partecipato al grande raduno.

“Una straordinaria ripartenza dopo un anno molto complesso – ha dichiarato il Team Manager  e Responsabile Eventi del Portello Andrea Cajani – dove ha trionfato la passione Alfa Romeo contro il Covid e i quaranta gradi percepiti sull’asfalto di Monza, segno che questo evento può crescere ancor di più grazie agli Alfisti e alla collaborazione dei due storici sodalizi ufficiali del brand Alfa Romeo, il Registro e la Scuderia, insieme ad ACI Storico Festival.  Finita l’edizione di quest’anno già parte quella del 2022, durante la quale la Scuderia del Portello celebrerà il suo 40° Anniversario”.

Immagini © Massimo Campi

« 1 di 2 »

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags: ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016