Storia

Published on Giugno 24th, 2020 | by Massimo Campi

0

110 anni di Alfa Romeo

Il 24 giugno 1910 ricorrono i 110 anni dell’Alfa Romeo

Il 24 giugno 1910 iniziava la storia dell’A.L.F.A., Anonima Lombarda Fabbrica Automobili, fondata da un gruppo di imprenditori che rilevava la Società Italiana Automobili Darracq, nata a Napoli il 6 aprile 1906 che produceva su licenza alcuni modelli della casa madre francese. A fine dello stesso anno, la Darracq viene trasferita a Milano con la realizzazione di uno stabilimento in zona Portello, vicino alla attuale City Life meneghina. A Milano viene lanciata, l’ALFA 24 HP, progettata da Giuseppe Merosi, che diventa il primo modello della nuova fabbrica ed un buon successo commerciale. Nel 1915 con l’entrata in guerra dell’Italia, inizia la prima crisi dell’ALFA la mancanza di risorse necessarie gli impediscono la riconversione alla produzione bellica.

Entrano in scena le banche ed un imprenditore napoletano, l’ingegnere Nicola Romeo, che il 4 agosto 1915 diventa direttore dello stabilimento del Portello e nel corso di due anni il suo gruppo industriale acquisisce il controllo della società, portando nuovo lavoro con diverse commesse belliche. In ALFA si costruiscono munizioni, motori aeronautici e attrezzature per miniera, ma finita la guerra si ritorna alla produzione automobilistica. L’A.L.F.A. diventa l’Alfa Romeo, inizia da qui la sua gloriosa storia sportiva, nel 1925 la fabbrica del Portello conquista il primo Campionato del mondo di automobilismo con la Alfa Romeo P2 progettata da Vittorio Jano, ma una nuova crisi economica costringe l’intervento dello Stato che ingloba la fabbrica nell’IRI.

Nonostante diverse traversie economiche il marchio Alfa Romeo ha saputo conquistare fama e gloria. Le imprese sportive fanno della fabbrica italiana un riferimento invidiabile. Nei 110 anni di esistenza l’Alfa Romeo ha realizzato vetture da strada e concept car che hanno segnato la storia del design dell’industria automobilistica italiana. Oltre alle autovetture, l’Alfa Romeo ha anche prodotto veicoli commercialimateriale rotabilemezzi pubblicimotori marini e aeronautici, ma sono i successi sportivi che hanno portato in alto il blasone della casa del Biscione.

Oltre al successo del 1925, ci sono i primi due titoli mondiali di F.1 con Farina e Fangio, nel 1975 e nel 1977 si è invece aggiudicata il Campionato del mondo sportprototipi, oltre a svariati titoli europei e nazionali con le sue vetture derivate di serie.

Immagini © Massimo Campi – Alfa Romeo press

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016