Recensioni

Published on Febbraio 20th, 2020 | by Massimo Campi

0

i 70 anni del Piave Jolly Club

i 70 anni del Piave Jolly Club

La scuderia veneta celebra le settanta primavere con un libro che traccia la storia di questo importante sodalizio sportivo, nato nel 1949 trasformando la “Squadra Treviso” il gruppo sportivo dell’Automobile Club Treviso, in Scuderia Piave. Le scuderie sono state uno degli elementi fondamentali dell’automobilismo sportivo italiano ed internazionale.

Collettori di passione e di professionalità, luoghi di sport, di amicizia e di condivisione, hanno consentito a molti piloti di emergere, di maturare sportivamente, professionalmente ed in alcuni casi di diventare campioni. La storia della Piave nasce come organizzatore, nel lontano mese di marzo del 1949, con la prima edizione della “Coppa del Piave”. In seguito ed anche grazie ai risultati ottenuti, la Scuderia Piave si unisce con il Jolly Club, uno dei più importanti sodalizi nazionali. Il grande sviluppo della Piave Jolly Club, soprattutto nelle gare su strada, grande tradizione veneta, arriva negli anni ’80 ad opera del presidente Francesco Capuzzo e della moglie Patrizia. Tra i campioni che hanno indossato i colori della Piave Jolly c’è un giovane Gianfranco Cunico, che vince il Trofeo A112 con la piccola vettura prodotta dall’Autobianchi in versione Abarth. Poi tocca a Tony Fassina che con la sua Lancia Stratos vince la prova italiana del mondiale rally nel 1979 e Tonino Tognana su Ferrari che vince il Campionato Italiano Rally nel ’82.

A metà degli anni ’80 arrivano anche le auto storiche e la Piave Jolly è una delle scuderie di riferimento nella gare in giro per l’Europa. Amphicar, Luigi Moreschi, Piero Silva, Tommy Brorsson, Bo Varmenius sono nomi che si ritrovano spesso in testa alle classifiche con le loro splendide vetture storiche, ed accanto a loro ci sono anche Roberto Peruch, Luigi Capsoni, Dino Morazzoni, Eugenio Zigliotto, Claudio Buziol, Luca Badoer spesso protagonisti del Trofeo Ascari, una delle manifestazioni storiche più note nell’Autodromo Nazionale di Monza, dove la Piave Jolly curava anche tutta la parte organizzativa.

Per festeggiare tutti questi risultati ed i 70 anni del sodalizio sportivo, la Piave Jolly ha realizzato un bellissimo volume dove vengono raccontate tante storie ed aneddoti della scuderia trevigiana.

1949-2019 – 70 Years Piave Jolly Club.

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS