GT & Turismo

Published on Ottobre 18th, 2020 | by Massimo Campi

0

ACI Weekend a Monza

Nel  Gran Turismo Sprint Comandini-Zaug conquistano gara-1, risultato a sorpresa in gara-2 con la vittoria di Roda-Rovera.

 Stefano Comandini e Marius Zig con BMW M6 GT3 (di BMW Team Italia) sono i vincitori della prima gara del Campionato Italiano Gran Turismo Sprint a Monza. La coppia nippo-finlandese Nemoto Yuki e Tujula Tuomas (Vincenzo Sospiri Racing) è seconda con Lamborghini Huracan GT3. Dopo una penalità di 20 secondi, sono terzi Drudi-Agostini (Audi Sport Italia) con Audi R8 LMS. Risultato imprevedibile per gara-2 quando all’ultimo giro la Mercedes AMG GT3 di Ferrari-Spinelli, dopo il rientro della safety car, perde la leadership della gara andando in testacoda. Kroes e Pulcini, sulla Lamborghini Huracan GT3 Evo di Vincenzo Sospiri Racing, vengono invece penalizzati e quindi dal primo posto scendono in quarta posizione. Vince pertanto la coppia Giorgio Roda e Alessio Rovera di AF Corse su Ferrari 488 GT3. Sul secondo e terzo gradino del podio ci sono rispettivamente Mattia Drudi e Riccardo Agostini con Audi R8 Lms e Matteo Cressoni e Simon Mann (AF Corse) su Ferrari 488 GT3. Paura durante le prove per una uscita di pista della Porsche del Team Ombra con Adriano Pan che perde il controllo della sua GT  prima della Roggia ad oltre 200 all’ora. La Porsche, dopo essere uscita nell’erba, ha impattato le barriere e si è capovolta, con il pilota che, a parte lo shock, non ha avuto conseguenze fisiche dall’impatto.

Patrick Pasma è leader del fine settimana nella F. Regional.

 È stato un round sfortunato per Arthur Leclerc a Monza: il monegasco ha infatti perso la leadership della classifica del Formula Regional European Championship. Il fratello di Charles non ha ripetuto i successi a cui aveva abituato il pubblico al Mugello, vincendo in terra toscana tutte le gare in programma. Il fine settimana all’Autodromo Nazionale Monza è invece da incorniciare per Patrick Pasma, finlandese di Kic Motorsport. Partito dalla pole position, Pasma vince infatti gara-1, tenendo dietro di sé Gianluca Petecof e Arthur Leclerc, compagni di squadra in casa Prema Powerteam. Leclerc è costretto al ritiro in gara-2 per problemi alla monoposto mentre Pasma, pur essendo passato per primo sotto la bandiera a scacchi, esce dal podio per una penalizzazione di 5 secondi. Vince quindi Oliver Rasmussen di Prema. A 0.219 lo segue il finlandese Konsta Lappalainen e infine Pierre-Louis Chovet (Van Amersfoort Racing). Il  numero 5 conferma la sua supremazia in gara-3 con un primo posto e il giro più veloce in 1’47″530. Il brasiliano Gianluca Petecof chiude invece al secondo posto, sorpassando così Leclerc in classifica generale di 11 punti e precedendo Lappalainen in gara. I giovani campioni del Formula Regional si sfideranno il prossimo weekend a Barcellona.

Pizzi nell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.

Finale testa a testa per gara-1 dell’Italian F4 Championship powered by Abarth in cui Gabriele Minì arriva sotto la bandiera a scacchi praticamente appaiato a Francesco Pizzi dopo un regime di safety car terminato a un paio di giri dalla fine. Il siciliano riceve però una penalità di 5 secondi che lo esclude dal podio. Vince pertanto Pizzi, davanti a Andrea Rosso e Filip Ioan Ugran. In gara-2 è nuovamente Pizzi (Van Amersfoort Racing) a vincere, riuscendo a resistere ai tentativi di sorpasso di Minì che arriva quindi secondo. In terza posizione c’è il compagno di squadra di Prema Powerteam, Gabriel Bortoleto. Quest’ultimo deve cedere il passo in gara-3 a Pietro Delli Guanti (BMV Technorace) che lo anticipa di 0.466 vincendo la competizione e conquistando il suo primo successo nel campionato. Leonardo Fornaroli di Iron Lynx sale invece sul terzo gradino del podio.

Gustavo Sandrucci si conferma mattatore del Mini Challenge. Vince infatti entrambe le gare del fine settimana. Lorenzo Nicoli arriva secondo in gara-1 e chiude il podio in gara-2. Nella prima competizione, arriva terza la coppia Silvestrini-Bencivenni mentre prende il secondo posto in gara-2, Ivan Tramontozzi. Nella Renault Clio Cup in gara-1 il podio è composto da Fulvio Ferri, Gustavo Sandrucci e Giacomo Trebbi. Vittoria in gara-2 per Lorenzo Vallarino, seguito da Alessandro Tarabini e Massimiliano Danetti.

Immagini © Massimo Campi

« 1 di 2 »
Print Friendly, PDF & Email

Tags: ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016