il nuovo regolamento dell..." /> Il nuovo regolamento tecnico del progetto LMDh - Motoremotion.it


Wec

Published on Maggio 7th, 2020 | by Massimo Campi

0

Il nuovo regolamento tecnico del progetto LMDh

il nuovo regolamento della futura classe LMDh stabilisce le basi delle principali corse Endurance unendo i due principali, quello americano e quello europeo per la classe congiunta Le Mans Daytona “h” (LMDh). Il tutto per unificare le  massime categorie sportive internazionali che possono partecipare nel FIA World Endurance Championship (WEC) e nel campionato IMSA WeatherTech SportsCar.

Il regolamento completo e dettagliato è il risultato di molti mesi di lavoro collaborativo da parte dei dipartimenti tecnici dell’Automobile Club de l’Ouest (ACO) e dell’International Motor Sports Association (IMSA), insieme ad una dozzina di produttori automobilistici mondiali ed i quattro costruttori di telai ammessi: Dallara, Ligier, Multimatic e Oreca.

Il regolamento è stato annunciato a gennaio nella conferenza stampa congiunta al Daytona International Speedway ed una presentazione pubblica dettagliata e dettagliata delle regole tecniche era originariamente prevista per marzo a Sebring, ma è stata rinviata a causa della pandemia di COVID-19.

Nel frattempo, la scorsa settimana la presentazione è stata fatta ai produttori di automobili e ai costruttori di telai interessati utilizzando la tecnologia software di presentazione di gruppi remoti WebEx.

La descrizione globale della piattaforma LMDh corrisponderà ai seguenti punti:

  • LMDh è un’auto comune creata da ACO-IMSA e in grado di correre sia in WEC che in IMSA
  • LMDh basato su un’auto a costi contenuti e avrà la stessa base tecnica (auto completa senza carrozzeria, motore, ibrido) della prossima generazione di Le Mans Prototype 2 (LMP2)
  • Solo i principali produttori automobilistici (associati a uno dei quattro costruttori di telai) possono omologare un’auto LMDh
  • Le principali caratteristiche di ogni auto dovranno essere:
  • Una carrozzeria firmata e stilizzata dal produttore
  • Un motore marchiato dal produttore
  • Un comune sistema ibrido a trazione posteriore a sorgente singola
  • Un periodo di omologazione minimo di cinque (5) anni

La base della normativa tecnica congiunta per disciplinare la nuova categoria LMDh comprende i seguenti punti:

  • Peso minimo della vettura a 1030 kg
  • Picco di potenza combinata di 500 kW (somma della potenza risultante dal motore a combustione interna (ICE) e dal sistema ibrido)
  • Un pacchetto di carrozzeria con identiche prestazioni aerodinamiche
  • Singolo fornitore di pneumatici (ad es. Michelin)
  • Global BOP per armonizzare le prestazioni complessive delle vetture LMDh e LMH

Si prevede che la massima categoria di competizione per il WEC, che ha come protagonista la 24 Ore di Le Mans, integrerà Le Mans Daytona h con le macchine da corsa Hypercar Le Mans per garantire che la convergenza porti a parametri prestazionali simili per entrambi set di regole. Nel frattempo, l’IMSA, con il Rolex 24 At Daytona come evento principale, accoglierà le auto LMDh mentre sarà aperta alla partecipazione LMH dei principali produttori automobilistici una volta che le prestazioni sui circuiti IMSA potranno essere ulteriormente convalidate.

Si prevede che i regolamenti definitivi saranno pubblicati entro la 24 ore di Le Mans a settembre 2020. L’introduzione delle auto da corsa LMDh è prevista nella stagione delle corse del 2022 sia per l’ACO che per l’IMSA. Tuttavia, questa linea temporale dovrà essere ulteriormente convalidata in collaborazione con i produttori automobilistici, i costruttori di telai e i fornitori chiave, alla luce dei problemi collegati alla pandemia di COVID-19, nel caso è previsto un eventuale slittamento temporale.

Pierre Fillon, Presidente dell’ACO: “Lanciato ufficialmente a Daytona a gennaio, la convergenza ACO-IMSA sta ora entrando in una fase importante nella sua attuazione. Stiamo svelando i dettagli tecnici di base di questa nuova categoria LMDh che vedrà la stessa vettura correre nel FIA World Endurance Championship e nel campionato IMSA WeatherTech SportsCar, senza alcuna modifica necessaria all’auto. Il sogno di molti produttori si sta finalmente avverando. Le Mans Daytona e Le Mans Hypercar incarneranno la categoria principale delle gare di endurance. Questo è un momento storico e decisivo per il futuro della nostra disciplina “.

Ed Bennett, CEO di IMSA: “Abbiamo raggiunto un altro traguardo chiave con il rilascio dei nostri progetti di regolamenti tecnici per LMDh. C’è ancora molto lavoro da fare, ma lo spirito positivo di collaborazione tra ACO e IMSA, così come i nostri quattro costruttori e molti produttori interessati è stato fantastico e senza precedenti. Questi regolamenti forniscono una tabella di marcia per produttori e costruttori per avviare il processo di progettazione per le nuove auto da corsa LMDh che rivoluzioneranno la prima categoria di auto da corsa sportive di prim’ordine in tutto il mondo. ”

Gérard Neveu, CEO del FIA World Endurance Championship: “Dalla pandemia di coronavirus, il modo in cui si penserà al motorsport in futuro è stato senza dubbio influenzato. La nostra strategia per LMDh è cercare di trovare la migliore risposta ai desideri tecnici e competitivi dei produttori, oltre a offrire loro la massima visibilità globale per i loro marchi.”

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016