Attualità

Published on Marzo 18th, 2016 | by Massimo Campi

0

Autoclassica: tra passato e futuro dell’Automobile

18 – 19 – 20 Marzo 2016 a Fiera Milano Rho c’è Autoclassica, il salone milanese dell’auto

Emozioni da ammirare e da vivere alla 5^ edizione di Milano AutoClassica, l’esclusivo salone dell’auto classica ed elegante vetrina di stile per la presentazione di nuovi modelli in anteprima da parte delle case automobilistiche, che dal 18 al 20 marzo va in scena a Fiera Milano Rho.
In un perfetto mix tra heritage e moderno, Milano AutoClassica presenta il mondo dell’automobilismo come nessun salone italiano oggi è in grado di fare con un’edizione straordinaria che conferma un prestigioso parterre di brand dell’haut de gamme: Abarth, Alfa Romeo, Aston Martin, Bentley, Fiat, Infiniti, Jaguar, Lamborghini, Lotus, Maserati, McLaren, Mercedes-Benz, Porsche. La spettacolare tripletta delle “ Regine del Salone” – una Ferrari 750 Monza, una Ermini Tipo 357 Sport 1500 Scaglietti e una Porsche 550 RS (l’auto che ha vinto il Best Of Class a Pebble Beach 2015) – accoglie il pubblico di addetti ai lavori, collezionisti, appassionati e visitatori amanti dell’automobilismo, che dalle ore 9.30 di venerdì 18 marzo può entusiasmarsi fra heritage car e nuove proposte e seguire il ricchissimo programma dieventi speciali e iniziativeanteprime internazionalicelebrazioni di miti del settore e importanti anniversari: dai 100 anni di BMW, con una strabiliante galleria di vetture provenienti da importanti collezione private, agli 80 anni della Fiat Topolino, ai 70 anni di Vespa e i 50 anni dell’Alfa Romeo Duetto, in collaborazione con l’ Alfa Romeo Club di Milano. Direttamente dagli storici Musei Ferrari di Maranello e Modena arrivano le storiche 250 GT Berlinetta Lusso del 1962 e la Dino 246 GTS del 1972, accanto ad altri due gioielli presentati dal Dipartimento Ferrari Classiche, al Salone per la prima volta. Presso lo stand, allestito in collaborazione con il Ferrari Store, sarà inoltre possibile registrarsi e partecipare a un mini-campionato, il “ Ferrari Simulation Challenge” cimentandosi così alla guida di due simulatori F1 semiprofessionali.

Tra le novità di questa edizione, c’è la sezione dedicata alle moto, nuove e d’epoca, un tassello che completa la già ampia offerta del Salone, con i principali brand delle due ruote. Il ricco calendario di conferenze, presentazioni di libri e incontri, offre al pubblico occasioni di approfondimento culturale grazie ad autorevoli presenze tra cui l’ex pilota Giancarlo Minardi, Leonardo Fioravanti – ex designer del Cavallino che ha firmato numerosi modelli cult per la Ferrari, Pino Allievi di Gazzetta dello Sport e l’ASI che, per la prima volta, porta a Milano AutoClassica la cerimonia di premiazione delle manifestazioni motoristiche ASI del 2015.

IL C.M.A.E Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca, invece, porta al salone milanese la storia d’Italia: in mostra, la ITALA “tipo 17” del 1915 dello Stato Maggiore del Regio Esercito, l’autopompa FIAT 15 TER dei Vigili del Fuoco di Milano del 1916 e l’autoinnaffiatrice FIAT 18 BL del 1915. Anche il Concorso di Eleganza, fra le iniziative speciali, è uno degli appuntamenti più attesi: una giuria di esperti del settore, stampa e opinion maker selezionerà i vincitori delle tre categorie partecipanti. Fiore all’occhiello del salone milanese è la Classic Circuit Arena, l’unica ed esclusiva pista esterna per gare, esibizioni e test drive, che solo MilanoAutoClassica offre in Italia. Il tracciato in asfalto, lungo 1,4 chilometri, appositamente predisposto e allestito, a disposizione dei brand automobilistici per svolgervi sessioni di prova guida aperte al pubblico, ospiterà, inoltre, la seconda edizione dell’ Historic Rally Milano AutoClassica, gara per vetture rally storiche. Confermata la presenza della mitica Lancia Stratos di Febis, ma anche la Talbot Lotus protagonista del Campionato Italiano Rally Auto Storiche con Federico Ormezzano, la Porsche 911, le Opel Kadett e Ascona e la leggendaria Mini.

Novità del 2016 è la prima edizione dell’ Historic Speed Milano AutoClassica, gara di velocità per vetture storiche GT e Turismo, nella quale si assisterà alla sfida tra le Porsche e le Alfa Romeo con configurazione da pista.

Con una superficie di 50 mila metri quadri di area espositiva, oltre 1500 auto e 350 espositori, top brand automobilistici, aree dedicate ai ricambi originali, artigianato di nicchia e l’ampio mercato privati e con oltre 43mila visitatori nel 2015, Milano AutoClassica si conferma l’appuntamento italiano dedicato all’automobile a 360°, punto di riferimento per il pubblico di appassionati di ieri, di oggi e di domani.

CLASSIC CIRCUIT ARENA  – Non solo collezionismo da ammirare: a Milano AutoClassica, le opere d’arte si guidano. La Classic Circuit Arena ospiterà un intenso programma di attività all’insegna della passione in movimento, gare per il pubblico che potrà partecipare a test drive esclusivi su vetture d’epoca e assistere a diverse parate di grandi classici che hanno scritto la storia dell’automobile.  Novità di quest’anno è la prima edizione dell’Historic Speed Milano AutoClassica: gara di velocità per vetture storiche GT e Turismo, in cui si assisterà alle sfide tra le Alfa, Lancia e Porsche con configurazione da pista. Confermata, a oggi, la presenza di una Alfa Romeo GT Am, una Alfa Romeo GTA 1300 e di una Lancia Beta Montecarlo.
Per la seconda edizione dell’ Historic Rally Milano AutoClassica, gara per vetture rally storiche, sul circuito sfrecceranno invece la mitica Lancia Stratos di Febis e la Porsche 911 gr.4 del vincitore dell’edizione 2015, Paolo Corbellini. Altra novità vedrà protagonista il brand Lotus che venerdì 18 e Sabato 19 Marzo, animerà il circuito con la competizione, Lotus Legends. Bergamo Historic GP presenterà l’anteprima delle sue vetture storiche da corsa dell’edizione 2016. Nei tre giorni, sulla Classic Circuit Arena, si esibiranno una trentina di blasonate vetture tra le seguenti categorie: Anteguerra GP/Sport, GTS/Rally e Monoposto costruite prima del 1975. Già confermate una monoposto Moroni F Junior del 1959, una Ferrari 250 GTL del 1964, una Lancia 037 Martini Racing, una Diatto GP del 1922 e una Fiat 501 Siluro del 1923. Infine, per dare un contributo concreto alle attività gratuite di assistenza medica domiciliare ai malati di tumore e di prevenzione oncologica che Fondazione ANT porta avanti in tutto il Paese, Milano AutoClassica, insieme alla scuderia Romeo Racing metterà a disposizione cinque vetture storiche, una Giulia 1300, una Fulvia 2C, una Fiat 124 1800 Sport, una Alfa Romeo Duetto 1300 e una Alfa Sprint Trofeo Autodelta 83, sulle quali il pubblico potrà effettuare test drive nella Classic Circuit Arena, a fronte di una donazione che andrà completamente a favore della ONLUS bolognese.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0003

L’alta gamma a Milano Autoclassica

ABARTH – Al suo debutto in Italia dopo l’anteprima avvenuta al recente Salone di Ginevra, Abarth presenta due esemplari della 124: uno storico in versione “stradale” del 1975 e il  nuovo e affascinante spider -– che è destinato a diventare un’icona del piacere di guida. Pensato per appagare anche i piloti più esigenti e ordinabile da subito in tutta Europa al prezzo di 40.000 euro, l’inedito  Abarth 124 spider è il nuovo mito in fatto di performance con un carattere che si fa sentire e propone: trazione posteriore, sospensioni raffinate e un motore turbo 1.4 MultiAir a quattro cilindri da 170 cv, abbinato al cambio manuale a 6 marce oppure al cambio automatico Sequenziale Sportivo Esseesse a 6 marce con selettori al volante.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0033
ALFA ROMEO – La partecipazione di Alfa Romeo si focalizza sulle “berline sportive”, un concetto ideato proprio dal brand italiano e oggi attualizzato ed evoluto nella nuovissima Giulia. A Milano il pubblico potrà ammirare quattro preziosi esemplari provenienti dal Museo Storico Alfa Romeo di Arese, denominato “La macchina del tempo”: 1900 (1950), Giulia TI Super (1963), Alfetta (1972) e 75 Turbo Evoluzione IMSA (1988). Al fianco di queste rarità, una straordinaria Giulia Quadrifoglio, sintesi del nuovo paradigma Alfa Romeo e massima espressione della “meccanica delle emozioni”.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0035
ASTON MARTIN – Aston Martin schiera due punte di diamante del prestigioso brand di Gaydon: la Vulcan e la Vanquish Coupé. Presentata nel marzo dello scorso anno al salone di Ginevra e successivamente a Goodwood, la maestosa Vulcan sceglie Milano AutoClassica per la sua prima volta in Italia. Prodotta in soli 24 esemplari, la Vulcan è una supercar nata e sviluppata solo per la guida estrema in pista e non è omologata per l’utilizzo su strada. Per gli acquirenti di questo prestigioso gioiello automobilistico, Aston Martin mette a punto un pacchetto di eventi esclusivi per il 2016 tra cui corse dedicate alle sessioni al simulatore e corsi di guida con altre auto sportive del marchio di Gaydon. Con un prezzo di vendita di 1.500.000 Sterline oltre le tasse (circa 2.400.000 Euro per l’Italia) la vettura presenta un motore aspirato V12, cilindrata 7 litri, più di 800 cavalli di potenza e cambio sequenziale a 6 marce. Un esclusivissimo servizio custom è dedicato agli speciali acquirenti: invitato nella sede della Casa Madre a Gaydon per configurare la propria Vulcan, il cliente riceve anche una tuta e un kit da pista personalizzati, tre anni di assistenza e un programma sportivo interamente dedicato.  Frutto di cento anni di attività, Vanquish Coupé è l’ erede di una stirpe illustre che ha prodotto alcune fra le più veloci ed eccitanti vetture da strada e da pista del mondo. Erede della famosa DBS Coupé, Vanquish Coupé rappresenta la summa di tutte le conoscenze da una prospettiva di progettazione e di ingegneria. Una continuità di design e di spirito che esprime potenza, agilità, efficienza e lusso tutti fortemente incrementati in una GT sportiva purosangue che concretizza prestazioni estreme evitando esagerazioni ed eccessi. Vanquish è il meglio delle Gran Turismo. Con 630 Nm di coppia, una potenza massima di 576 CV e un’accelerazione da 0 a 100 km/h di 3,8 secondi, Vanquish vanta prestazioni da record.
BENTLEY – Al Salone milanese, Bentley presenta Bentayga, il primo crossover con cui Bentley reinventa il concetto di SUV. I visitatori del Salone milanese dell’auto potranno ammirarne l’attenzione ai dettagli e gli spettacolari livelli di performance. Il modello presenta una tecnologia all’avanguardia nel motore a 12 cilindri, in grado di bilanciare alla perfezione velocità, potenza ed efficienza sia in città che fuori strada. Non mancano tutti gli optional per l’assistenza e la sicurezza alla guida, anche grazie al Drive Dynamics Modes, racchiusi in un design contemporaneo. Perfetto per ogni stile di vita, Bentayga introduce il motore diesel nel mondo Bentley.
FIAT – Tributo all’iconica vettura che venne lanciata 50 anni fa e della quale porta il nome, la nuova Fiat 124 Spider racchiude in uno stile evoluto la bellezza classica della progenitrice senza tradirne l’essenza e si colloca nel solco della tradizione della sua leggendaria antenata puntando a fare innamorare una nuova generazione per il suo stile e le sue prestazioni.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0038

La nuova Spider di Casa Fiat adotta l’affidabile propulsore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, che eroga 140 cv di potenza e 240 Nm di coppia, ed è disponibile con cambio manuale a 6 marce.Infine, nell’area esterna della manifestazione milanese sarà anche possibile ammirare da vicino l’Alfa Romeo 4C Spider e la Abarth 695 biposto, oltre a poter provare su strada la nuova Alfa Romeo Giulietta, la pluripremiata Alfa Romeo 4C e l’Abarth 695 biposto.
JAGUAR – La casa del giaguaro ruggente britannico esporrà capolavori della sua storia, affascinando i fan e non solo delle sue linee sportive. In mostra una F-Type Coupè S 3.0 380cv, una F-Type R 550cv Convertibile, una XJS 4.0 convertibile anno 1994 e una XKR –S Final edition – Anno 2005, ma non mancheranno sorprese sicuramente apprezzate dal pubblico del Salone.
LAMBORGHINI – Lamborghini Bergamo Gruppo Bonaldi presenta cinque capolavori della storia e del presente della casa di Sant’Agata Bolognese. In mostra, la Lamborghini Huracán LP 610 – 4, la supercar presentata al Salone di Ginevra 2015, realizzata con allestimento “Ad Personam”; la Lamborghini Aventador Pirelli edition, che celebra la storica collaborazione tra i due marchi, partner dal 1963; un prezioso esemplare di Veneno Roadster, una vettura da oltre tre milioni di euro, capolavoro di design estremo prodotta in solo 9 esemplari nel corso del 2014, rendendola una delle auto più esclusive del mondo, e le storiche Lamborghini Countach (1974, prima generazione) e, direttamente dal Museo Lamborghini di Sant’Agata Bolognese, laLamborghini Miura (1966).
LOTUS – Lotus sarà protagonista in grande stile a Milano AutoClassica. Con una selezione di vetture di grande appeal, PB Racing e Elitcar presentano al pubblico quattro modelli Lotus di prestigio, che i visitatori e gli appassionati potranno toccare con mano: fra le supercar moderne stradali, la nuova Evora 400 e l’Elise S Cup mentre una Elise Cup PB-R (il modello protagonista della Lotus Cup Italia) farà bella mostra di sè in versione “naked”, così da poter ammirare da vicino tecnologia e meccanica di questa GT; infine, spazio anche all’heritage con una bellissima Lotus Eleven storica, una delle vetture che ha fatto la leggenda del marchio di Hethel. Per illustrare caratteristiche e novità del marchio Lotus Cars, sarà presente anche Stefano d’Aste, pilota ufficiale della casa inglese nonché Campione del Mondo WTCC Indipendents  2007.
Sei Lotus Elise Cup PB-R, invece, si sfideranno in una gara dedicata nella Classic Ciruit Arena, la pista esterna di Milano AutoClassica da oltre 1.400 metri dove venerdì 18 si svolgeranno prove libere e le prime eliminatorie, mentre nella giornata di sabato 19 sarà la volta delle semifinali e finali. A Milano AutoClassica anche una Evora 400la Lotus più veloce e performante di sempre con le caratteristiche di una supercar che Elitcar di Magenta, concessionaria ufficiale Lotus per Milano e provincia, porta per il grande pubblico. Con un motore che esprime la potenza di 400 cv e una linea molto aggressiva la macchina si presta sia per un divertimento in pista che su strada.
MASERATI – Una selezionata rappresentanza di veicoli storici e contemporanei, una zona Lounge e il Maserati Store: ecco come si compone la presenza della Casa del Tridente al Salone. Protagoniste assolute, una esclusiva Tipo 6CM, straordinaria monoposto da competizione della fine degli anni ’30; una 3500GT Spyder, elegante 2+2 di fine anni ’50 e una aggressiva Khamsin, coupé 2+2 disegnata da Marcello Gandini e realizzata da Bertone negli anni ‘70. Oltre alle tre esclusive Maserati classiche, è in esposizione una Ghibli S Q4, contemporanea berlina executive del segmento E, presente nell’esemplare unico nonché concept stilistico che ha dato vita agli interni “Zegna Edition”.
McLAREN – McLaren presenta la 570S, la super sportiva con cui la casa inglese si propone a un pubblico un po’ più vasto, ma sempre d’elite. Lunga 456 cm, larga 210 e alta 120, ha un motore da 8 cilindri a V di 3.799 cc, con due turbo. Un rapporto peso/potenza che permette alla McLaren 570S di avere prestazioni super: 328 km/h di velocità massima e accelerazione 0-100 km/h in 3,2 secondi. La McLaren 570S ha la struttura in fibra di carbonio e un’aerodinamica che ne esalta il design senza presentare soluzioni estreme.
MERCEDES-BENZ – Mercedes-Benz, grazie alla partecipazione della propria Filiale milanese, sarà presente al Salone, per festeggiare il 130° anniverario dell’invenzione dell’automobile da parte di Carl Benz. Un’occasione unica per gli appassionati delle old timer che, al padiglione 12, avranno la possibilità di ripercorrere la Storia di Mercedes-Benz partendo proprio dalla leggendaria Patent Motorwagen, il primo veicolo stradale a propulsione autonoma il cui brevetto, depositato da Carl Benz nel 1886, fa parte del patrimonio documentario mondiale dell’UNESCO. 130 anni di tecnologia e innovazione rappresentati da vere e proprie icone come, ad esempio, la 300 SL ‘Ali di gabbiano’ che rappresenta al meglio le auto sportive della Casa di Stoccarda, la scocca bianca di un 113 pagodino ed un 113 pagodino blu. Accanto alla prima autovettura della storia e del Marchio non poteva mancare l’ultima nata, la nuova Smart fortwo cabrio, che sarà infatti esposta accanto alla Patent Motorwagen. Il salone milanese dell’auto d’epoca, diventa così un’affascinante vetrina per raccontare l’evoluzione del mondo dell’automobile, dal suo primo esemplare fino all’ultima nata di casa Smart. Completa la presenza Mercedes, l’esposizione di una selezione di vetture usate e garantite FirstHand.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0019
PORSCHE – Al salone dell’auto milanese Porsche è presente in grande stile con i Centri Porsche Milano, in particolare con la presenza del Porsche Partner Classic di via Rubattino che schiera una Porsche 964 Carrera RS del 1992 e una Porsche 911 (930), Targa Turbo del 1987 e i Registri Storici Porsche. Quattro gli straordinari esemplari esposti dai Registri Storici 911 e 356: la 928 GTS del ’93, la 911S Targa del ’69, la 914 2.0 4 cilindri del ’73 e la 356C Cabrio ’64.

100 ANNI DI BMW Milano AutoClassica celebra i 100 anni di BMW con un’esposizione unica nel suo genere nel cuore del padiglione 12, intorno alla Lounge: il Salone ospita, infatti, la splendida collezione privata Baroni, una delle più complete in Europa. In mostra, una selezione dei capolavori del marchio di Monaco di Baviera realizzati tra il 1929 e il 1988, raccolti grazie all’impegno e alla passione di Claudio Baroni e ad altri collezionisti privati, tra i quali due esemplari della prima autovettura, la nota Dixi, la Cabriolet del 1939 e la 3200 CS Bertone del 2964, la 401 Bristol del 1950 alla 502 Barockengel del 1957. Più recenti e forse più “vissute” dagli appassionati che visiteranno Milano AutoClassica, la M3 E30 del 1988 e la 2002 Turbo del 1974. E fra tutte, il fiore all’occhiello dell’area dedicata alla casa tedesca, la B MW 327 Sport Coupè nera del 1940.

Autoclassicai2016_phCampi_1024x_0011

50 ANNI DI ALFA ROMEO DUETTO  – Milano AutoClassica e Alfa Romeo Club Milano celebrano il 50° anniversario del Duetto, con un’esposizione di 230 mq di tutte le serie e i modelli che si sono susseguiti nei 28 anni di produzione, dal 1966 al 1994, rendendo la Spider di Alfa Romeo la vettura più longeva nella storia della casa milanese. L’appuntamento per gli appassionati del modello è anche domenica 20 alle ore 11.00, nell’area incontri, per l a conferenza “50° anniversario Duetto – Una storia di emozioni allo scoperto”, moderata da Andrea Vecchi, presidente di Alfa Romeo Club Milano, con Elvira Ruocco, per oltre 20 anni responsabile del Centro Documentazione dell’Alfa Romeo, e Fabio Morlacchi, a cui viene affidata la ricostruzione storica del modello, esperto e storico del Marchio.

« 1 di 2 »
Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016