Formula 1

Published on Agosto 24th, 2015 | by redazione

0

Pirelli accusa: “Siamo stati inascoltati per quegli scoppi”

Dopo le polemiche innescate dalla Scuderia Ferrari e da Sebastian Vettel per lo scoppio della gomma che è costato il terzo posto al GP Belgio (“e che avrebbe potuto costarmi anche la vita”, ha commentato il tedesco), a tarda serata la Pirelli ha diffuso il seguente comunicato.

“Fin dal novembre 2013, Pirelli aveva chiesto che venisse fissato per regolamento, oltre all’indicazione degli altri parametri per il corretto impiego delle gomme, anche il numero massimo di giri effettuabili con lo stesso set di pneumatici. La richiesta non venne accolta.

La proposta prevedeva un chilometraggio massimo equivalente al 50% della durata del Gran Premio per la gomma Prime e del 30% per la Option. Tali condizioni, se applicate oggi a Spa, avrebbero fissato a 22 il numero massimo di giri percorribili con le gomme a mescola Medium”.

Insomma, un documento più di accusa che di difesa. A questo punto che risponderà la Ferrari secondo la quale le sue strategie di gara sono supportate da tutta una serie di dati verificati?

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016