Endurance

Published on Luglio 28th, 2014 | by redazione

0

24 Ore di Spa: vince l’Audi R8 numero 1 con soli 7 secondi sulla BMW

Renè Rast riesce alla fine a regalare all’Audi anche quest’ultima 24 Ore della stagione 2014 (dopo il Nurburgring e Le Mans), grazie al ritmo indiavolato che è riuscito a tenere nell’ultima ora di gara.

Fin dalle prime luci dell’alba ha iniziato a profilarsi la sfida fra l’Audi numero 1 di Rast/Vanthoor/Winckelhock e l’unica BMW capace di competere con lo squadrone Audi (che infatti piazzerà altre due macchine in terza e quarta posizione), la numero 77 di Werner/Palttala/Luhr. A due ore dalla fine, grazie alla sostituzione delle pastiglie dei freni dell’Audi, la BMW prende una ventina di secondi di vantaggio. La strategia del team Marc VDS sembra infatti quella di perdere meno tempo possibile ai box per riuscire a tenere il distacco sull’Audi e proprio per questo motivo, a circa quaranta minuti dalla fine, quando nulla è ancora deciso, viene fatta la scelta di non sostituire gli pneumatici sulla vettura per lo stint finale.

Scelta rivelatasi infelice, visto che Rast riuscirà a raggiungere e superare Dirk Werner nell’arco di una decina di giri, conquistando il primo posto assoluto.

Per quanto riguarda la categoria PRO AM, vincono Machiels/Hommerson/Bertolini/Cioci conquistando anche il sesto posto assoluto, con la Ferrari 458 Italia numero 53 di AF Corse, mentre fra i Gentlemen si sono imposti Mann/Talkanitsa/Mezard/Guedes sempre con la 458 e sempre del team di Amato Ferrari, che quindi si impone nelle categorie in cui era iscritto (non aveva vetture fra le PRO).

Qui la classifica della gara.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , , , , , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 4 =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016