Wec

Published on Gennaio 15th, 2021 | by Massimo Campi

0

La nuova Hypercar Toyota

I giapponesi della Toyota Gazoo presentano la GR010 Hybrid.

È iniziata la nuova era per il Team Toyota con la presentazione nuovissima Hypercar GR010 HYBRID Le Mans, che gareggerà nel 2021 FIA World Endurance Championship (WEC).

I campioni del mondo in carica e tre volte vincitori di Le Mans difenderanno quei titoli contro i nuovi concorrenti del produttore utilizzando una versione da corsa della prossima hypercar stradale, con tecnologia di propulsione sviluppata nella TS050 HYBRID ed evidenziata dal nuovo marchio Racing Hybrid.

La GR010 HYBRID è un prototipo da corsa sviluppato negli ultimi 18 mesi in collaborazione dagli ingegneri presso la sede del team a Colonia, in Germania, e dagli esperti di propulsori ibridi elettrici di Higashi-Fuji in Giappone.

La vettura incorpora un potente propulsore ibrido da corsa a quattro ruote motrici, con un motore biturbo V6 da 3,5 litri, che fornisce 680 CV alle ruote posteriori e si combina con un gruppo elettrogeno da 272 CV, sviluppato da AISIN AW e DENSO, sull’asse anteriore. La potenza totale è limitata a 500 kW (680 CV), il che significa che l’elettronica sofisticata del GR010 HYBRID riduce la potenza del motore in base alla quantità di boost ibrido impiegato.

Il nuovo e sorprendente look del prototipo da corsa riflette l’aspetto della sua ispirazione, l’ipercar GR Super Sport che ha fatto il suo debutto pubblico durante una corsa dimostrativa e il ritorno del trofeo cerimoniale alla 24 Ore di Le Mans 2020 ed è attualmente in fase di sviluppo. Per celebrare questa nuova era per TOYOTA GAZOO Racing, una nuova livrea include l’iconica scritta GR per indicare il forte legame tra auto da corsa e stradali.

TOYOTA GAZOO Racing entra nella sua nona stagione nel WEC con la stessa formazione di piloti della stagione 2019-2020. I neo-campioni del mondo Mike Conway, Kamui Kobayashi e José María López guideranno la # 7 GR010 HYBRID mentre Sébastien Buemi, Kazuki Nakajima e Brendon Hartley correranno con l’auto # 8. Nyck de Vries continua nel suo ruolo di collaudatore e pilota di riserva.

E’ già avviato un intenso programma di sviluppo del GR010 HYBRID, con due test di tre giorni già completati mentre il team si adatta alle nuove normative che rappresentano un cambiamento significativo in termini di prestazioni e filosofia.

Nella logica di riduzione dei costi prevista dai regolamenti, la nuova GR010 HYBRID è 162 kg più pesante e con il 32% di potenza in meno rispetto al suo predecessore TS050 HYBRID, con tempi sul giro previsti a Le Mans di circa 10 secondi più lenti. Ha anche dimensioni maggiori; è 250 mm più lungo, 100 mm più largo e 100 mm più alto.

Per la prima volta dall’inizio del suo progetto WEC, TOYOTA GAZOO Racing parteciperà senza un gruppo generatore motore posteriore (MGU), con il singolo MGU autorizzato situato sull’asse anteriore. Ciò significa che un motore di avviamento deve essere montato sul GR010 HYBRID mentre sono necessari anche freni posteriori completamente idraulici. La vettura presenta un’aerodinamica all’avanguardia, ottimizzata per l’efficienza e sviluppata utilizzando il potente software Computational Fluid Dynamics e test in galleria del vento. Il nuovo regolamento tecnico consente un solo pacchetto di carrozzeria omologato, con un solo dispositivo aerodinamico regolabile. La Toyota GR010 HYBRID gareggerà con le stesse specifiche su circuiti sia a bassa che ad alta deportanza, con un’ala posteriore regolabile che modifica le caratteristiche aerodinamiche.

Per la prima volta, la classe superiore del WEC e di Le Mans sarà caratterizzata da un equilibrio di prestazioni, il che significa che gli organizzatori modificheranno le prestazioni di ciascuna vettura su base gara per gara, regolando il consumo di energia e il peso, mirando a un potenziale di prestazioni identico da ciascuna Le Mans Hypercar. Ciò dovrebbe garantire una parità di prestazioni tra TOYOTA GAZOO Racing e le hypercar concorrenti: Scuderia Cameron Glickenhaus e ByKolles Racing, nonché Alpine, che presenterà un’ulteriore sfida con la sua vettura LMP1.

La serie WEC si svolgerà in sei gare in tre continenti, a cominciare dalla 1000 Miglia di Sebring il 19 marzo prima della 6 Ore di Spa-Francorchamps (1 maggio) e il momento clou della stagione, la 24 Ore di Le Mans del 12-13 giugno . La prima gara di durata del Campionato del Mondo a Monza dal 1992 si svolge il 18 luglio per continuare al Fuji Speedway (26 settembre) e Bahrain (20 novembre), tutte gare di sei ore.

Hisatake Murata, presidente del team:

“È un momento affascinante per le gare di resistenza, con la nuova classe Le Mans Hypercar, e anche per TOYOTA GAZOO Racing, con il lancio della GR010 HYBRID. Questa vettura rappresenta la nostra prossima generazione di ibridi da corsa. Durante la nostra era LMP1, dal 2012, abbiamo lavorato instancabilmente per migliorare e rafforzare la nostra tecnologia ibrida per le corse. Abbiamo stabilito nuovi standard con la TS050 HYBRID e il nostro primo ciclo di sviluppo ibrido da corsa è completo; questa tecnologia sarà presto disponibile per i nostri futuri clienti. Ora inizierà la seconda fase. Attraverso la nostra partecipazione al WEC, perfezioneremo il nostro propulsore ibrido da corsa nel GR010 HYBRID, miglioreremo la nostra comprensione della tecnologia delle hypercar e svilupperemo continuamente il nostro personale. Lo facciamo con un obiettivo chiaro: fornire in futuro auto sportive più entusiasmanti ai nostri clienti. La GR010 HYBRID è un’anteprima delle nostre vetture stradali e ciò che apprendiamo sulle piste del WEC andrà a beneficio diretto dei nostri clienti. Per questo motivo, siamo lieti di accogliere nuovi concorrenti nella massima categoria del WEC; una dura lotta in pista ci ispirerà a migliorare continuamente e spingere i limiti per il meglio “.

Rob Leupen, direttore del team:

“È stato uno sforzo enorme da parte del team di Higashi-Fuji e Colonia, nonché dei nostri fornitori e partner, sviluppare e produrre questa nuova vettura, nonostante le difficili circostanze globali, e non vediamo l’ora di mostrarlo al mondo. La categoria Le Mans Hypercar rappresenta una nuova era, con una filosofia diversa e nuovi concorrenti; non vediamo l’ora di affrontare questa sfida. L’equilibrio delle prestazioni è qualcosa che non abbiamo mai sperimentato prima nel WEC, ma sappiamo dagli altri nostri progetti che pone l’accento su piloti veloci, operazioni perfette e strategia ottimale. Durante i nostri nove anni nel WEC abbiamo ottenuto molto, ma non siamo soddisfatti. Sfidiamo sempre noi stessi a migliorare la nostra tecnologia ei nostri processi per ottenere prestazioni sempre migliori. Quindi abbiamo lavorato intensamente e continueremo a farlo nei restanti test prima del nostro tanto atteso debutto in gara con la GR010 HYBRID a Sebring. Non vediamo l’ora di mostrare finalmente la nostra nuova auto ai fan e di far parte di questa nuova ed eccitante era “.

Pascal Vasselon, Direttore tecnico:

“Le nuove normative sono progettate per mostrare la tecnologia rilevante per la strada nel WEC, offrendo allo stesso tempo uno spettacolo attraente e di alto livello. Non vediamo l’ora di accogliere nuovi concorrenti e di far parte di un futuro entusiasmante per le gare di resistenza con il nostro GR010 HYBRID. I nuovi regolamenti Le Mans Hypercar significano che la GR010 HYBRID è un’auto completamente nuova, progettata secondo una filosofia diversa. Una delle principali differenze è l’architettura del sistema ibrido; avremo un sistema di recupero dell’energia cinetica e brake-by-wire, sull’asse anteriore. Ciò significa che abbiamo dovuto installare per la prima volta un motorino di avviamento e freni posteriori completamente idraulici nel nostro progetto WEC. Seguendo i regolamenti, la nostra auto avrà una specifica di carrozzeria per gestire tutti i circuiti, quindi dovevamo fornire una finestra di lavoro più ampia per questa vettura. Questi sono solo esempi; ci sono state molte di queste differenze e sfide da affrontare durante lo sviluppo, quindi è stata una sfida ingegneristica interessante. Ora non vediamo l’ora di continuare il nostro programma di test e vedere finalmente la nostra nuova vettura competere; Penso che ne varrà la pena. ”

John Litjens, capo progetto Chassis:

“La più grande differenza tra la GR010 HYBRID e il suo predecessore è in termini di aerodinamica. In passato, i regolamenti limitavano ciò che era consentito in molte aree, ma secondo le regole Le Mans Hypercar, tutte le auto devono rientrare in determinate finestre di prestazioni in termini di carico aerodinamico e resistenza aerodinamica, ma c’è più libertà per le forme ei concetti della carrozzeria. Puoi vedere il risultato di questa libertà molto chiaramente sul GR010 HYBRID. C’è un principio simile anche dal lato del gruppo propulsore, con una data curva di potenza ma molta libertà in termini di configurazione. Il cambiamento più grande per noi qui è stato quello di passare a un solo generatore a motore anteriore dopo cinque anni con ibrido su entrambi gli assi anteriore e posteriore. L’imballaggio per il sistema ibrido era più impegnativo su questa vettura a causa degli standard di sicurezza aggiornati. Inoltre, il motore a combustione è più potente sul GR010 HYBRID rispetto al TS050 HYBRID. Quindi è un’auto molto diversa sia nell’aspetto che nel suono. ”

Mike Conway (GR010 HYBRID # 7):

“Tutti sono entusiasti di vedere la GR010 HYBRID correre per la prima volta. È sempre bello guidare una macchina da corsa per la prima volta ed è una bella sfida abituarsi a tutte le piccole differenze. Sono rimasto sorpreso di quanto sia bella la macchina dopo pochi giorni di test; Mi sento già a casa. È un’esperienza fantastica far parte degli sviluppi delle corse che saranno tradotti in future vetture stradali. L’intero team è motivato da questo e non vede l’ora di mostrare l’auto ai fan in questa stagione. Iniziare la nuova stagione da Campione del Mondo è fantastico; dà a tutti e tre noi del numero 7 una bella spinta. Ma una cosa è vincere un titolo e un’altra è mantenerlo. L’obiettivo è vincere di nuovo il campionato e ottenere anche quello grande; Le Mans. ”

Kamui Kobayashi (GR010 HYBRID # 7):

“Questo è un nuovo progetto stimolante. Stiamo correndo nello stesso campionato ma con un diverso tipo di vettura e contro nuovi concorrenti; è sempre divertente essere all’inizio di una storia del genere. Mi piace molto il concetto di hypercar e GR010 HYBRID; è fantastico far parte di un progetto per portare le prestazioni di Le Mans in un’auto da strada. Gli obiettivi e i requisiti non cambiano. Stiamo gareggiando per vincere e come piloti dobbiamo essere veloci e costanti, ancor più considerando l’equilibrio delle prestazioni; non possiamo sbagliare. Personalmente, il mio obiettivo numero uno quest’anno è vincere Le Mans dopo tanta sfortuna negli ultimi anni. Tutti i meccanici e gli ingegneri della vettura n. 7 meritano di vincere Le Mans. ”

José María López (GR010 HYBRID # 7):

“Amo guidare questo tipo di auto; il GR010 HYBRID è un nuovo amico per noi e ci siamo davvero goduti i primi test. Sono sicuro che i fan saranno molto colpiti dal modo in cui queste nuove Le Mans Hypercars suonano e sembrano; le linee sono davvero fantastiche e il motore V6 emette un suono fantastico. I piloti e gli ingegneri hanno dovuto adattarsi alle diverse caratteristiche, in particolare al peso e al diverso modo in cui l’ibrido viene distribuito. Il GR010 HYBRID ha lo stesso spirito del TS050 HYBRID ma puoi sentire che è stato sviluppato per diverse normative. Siamo in un processo di adattamento; il primo obiettivo è Sebring ma non smetteremo mai di imparare e migliorare per tutta la stagione “.

Sébastien Buemi (GR010 HYBRID # 8):

“Aspettavamo questa nuova era da molto tempo e finalmente possiamo competere con la nostra hypercar; Penso che sarà fantastico. Sono davvero soddisfatto del GR010 HYBRID; sembra una macchina molto buona e sembra sbalorditiva. In realtà, non mi aspettavo di essere così divertente da guidare come è; Ho pensato che sarebbe sembrata un’auto GT. Ma abbiamo imparato molto durante la nostra era LMP1 e abbiamo usato quella conoscenza per migliorare la nuova macchina, quindi sembra un prototipo e mi piace molto guidare un’auto così veloce. Ci stiamo preparando per la prima gara della stagione quando vogliamo lottare per la vittoria sin dall’inizio. È stato fantastico avere successo in LMP1, ma ora vogliamo fare lo stesso nell’era Le Mans Hypercar “.

Kazuki Nakajima (GR010 HYBRID # 8):

“È davvero emozionante far parte di questa nuova generazione WEC, che è molto diversa da quella che avevamo prima in termini di tecnologia e approccio alle corse. Come pilota è un’esperienza speciale correre per la prima volta con una macchina nuova e provare le diverse sensazioni al volante. L’auto ha un bell’aspetto e sarà spettacolare da guardare quando correrà a tutto gas. Penso che le gare saranno più vicine che mai in questa stagione; tutti nella classe Le Mans Hypercar spingeranno per vincere, il che è positivo per piloti e fan. Serve un approccio diverso ma l’obiettivo non cambierà e l’obiettivo per questa stagione è sempre chiaro. Vogliamo vincere Le Mans per la quarta volta per TOYOTA GAZOO Racing e il campionato del mondo “.

Brendon Hartley (GR010 HYBRID # 8):

“I fan saranno piacevolmente sorpresi dal GR010 HYBRID; sembra un mix di una LMP1 e un’auto da strada. Le gare di durata sono sempre state un banco di prova per le nuove tecnologie e ora sono ancora più rilevanti per le auto da strada; il GR010 HYBRID mostra in anteprima un’auto che l’utente finale sperimenterà sulla strada. È fantastico anche guidare, in particolare con la trazione integrale ibrida che è una bella sensazione dal punto di vista del guidatore. La grande differenza è il peso extra e un po ‘meno di potenza e carico aerodinamico, ma è comunque divertente da guidare quanto la TS050 HYBRID. Abbiamo una sfida divertente davanti a noi per estendere l’eredità di TOYOTA GAZOO Racing a Le Mans e nel WEC continuando la nostra corsa vincente “.

[Specifiche tecniche]

Specifiche tecniche GR010 HYBRID
Carrozzeria Composito in fibra di carbonio
Riduttore Trasversale con 7 marce sequenziali
Alberi di trasmissione Alberi cardanici con giunto tuffante del treppiede a velocità costante
Frizione Multidisc
Differenziale Differenziale autobloccante meccanico
Sospensione Doppio braccio oscillante anteriore e posteriore indipendente, sistema pushrod
Springs Barre di torsione
Barre antirollio Fronte retro
Timone Assistito idraulicamente
Freni Pinze Akebono monoblocco in lega con dischi ventilati in carbonio
Cerchi RAYS lega di magnesio, 13 x 18 pollici
Pneumatici Radiale Michelin (31 / 71-18)
Lunghezza 4900 mm
Larghezza 2000 mm
Altezza 1150 mm
Peso 1040kg
Capacità carburante 90 litri
Motore V6 biturbo a iniezione diretta
Valvole 4 per cilindro
Cilindrata 3,5 litri
Carburante Benzina
Potenza del motore 500 kW / 680 CV
Potenza ibrida 200 kW / 272 CV
Batteria Batteria agli ioni di litio TOYOTA ad alta potenza
Motore anteriore / Inverter AISIN AW / DENSO

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016