Vetture da corsa

Published on Agosto 5th, 2020 | by Massimo Campi

0

NASCE PORTELLO FACTORY

NASCE PORTELLO FACTORY: RESTAURI CLASSICI, PREPARAZIONI RACING, VENDITA E NOLEGGIO DI VETTURE ALFA ROMEO STORICHE DELLA SCUDERIA DEL PORTELLO

La Scuderia del Portello mette in vendita alcune vetture del suo Museo Dinamico Alfa Romeo storiche che hanno scritto pagine importanti della storia sportiva del Biscione, affinché gli acquirenti possano diventare, o continuare ad essere, loro stessi protagonisti.

In collaborazione con la società fornitrice che da oltre 30 anni gestisce la logistica, l’amministrazione e il management del sodalizio di Arese, questa attività commerciale sarà gestita sotto un nuovo brand chiamato PORTELLO FACTORY – ALFA ROMEO RACING & CLASSIC CARS HUB.

Con la garanzia, quindi, di un nome conosciuto in tutto il mondo come ambasciatore del marchio sportivo Alfa Romeo e dell’eccellenza Made in Italy, con un network di circa 200 membri in 19 Paesi del globo, Portello Factory sarà un hub (centro) che coordinerà preparatori, meccanici, carrozzieri e artigiani della Scuderia del Portello per offrire ogni servizio necessario a tutti i possessori di vetture storiche Alfa Romeo, sia stradali che da competizione, nel totale rispetto dell’originalità e della storia delle vetture. Infatti, a seguito delle lavorazioni e dei restauri a opera della filiera della Portello Factory, le vetture verranno iscritte al Catalogo Alfa Romeo storiche della Scuderia del Portello (nato con il sodalizio di Arese nel 1982).

Portello Factory sarà inoltre un’importante vetrina internazionale dove solo i soci della Scuderia del Portello potranno vendere ma chiunque potrà acquistare.

Il messaggio importante che questa attività vuole dare al mercato è che non si vendono-acquistano solo delle macchine o dei ricambi ma il valore aggiunto di ogni pezzo sarà la sua storia con cui i membri della Scuderia del Portello continuano a salvaguardare l’heritage del marchio sportivo Alfa Romeo negli eventi più prestigiosi del mondo da quasi 40 anni.

Per questo il modus operandi nella vendita di vetture e ricambi, specialmente quelli d’alto valore, garantiranno sia a venditori che ad acquirenti la massima serietà e riservatezza, con una puntuale selezione delle offerte e delle richieste per le trattative (solo ed esclusivamente private).

Una mission molto importante che Portello Factory vuole assumersi è anche quella di dare continuità alla storia culturale e artigianale del marchio sportivo Alfa Romeo grazie alla formazione di giovani studenti delle scuole professionali che verranno coinvolti per apprendere una vera e propria arte che sarà sempre più difficile da salvaguardare nei cambi generazionali futuri.

Il Team Manager e Responsabile eventi Andrea Cajani ha dichiarato: “A seguito della cancellazione di numerosi e importanti eventi a cui siamo soliti partecipare e in alcuni casi organizzare (ad esempio il nostro 110° Alfa Romeo Anniversary di aprile a Monza, annullato causa Covid-19, al quale si erano iscritti oltre 300 Alfisti italiani ed europei), durante il lockdown abbiamo lavorato a una formula di diversificazione delle attività e dei servizi in collaborazione con la filiera degli artigiani della Scuderia del Portello. L’esigenza di diversi collezionisti di vendere e restaurare auto di rilevanza storica e di proporre ricambi attraverso un’organizzazione seria e qualificata, ci hanno portato all’ideazione di un business che coinvolgerà i nostri soci, i nostri preparatori e tutto il mondo degli appassionati Alfa Romeo. E’ una fase in cui saltano, purtroppo, le manifestazioni dove è il pubblico a venire da noi; ora siamo noi ad andare da loro offrendo nuovi servizi”.

Per saperne di più, da oggi sono on line:

WEBSITE:  www.portellofactory.com

FACEBOOK: https://www.facebook.com/portellofactory/

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/portello_factory/

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016