Wec spa5_600x

Published on maggio 8th, 2018 | by Massimo Campi

0

WEC 2018 Spa, Alonso rilancia la serie

Fernando Alonso ha vinto la prima prova della superstagione WEC 2018-2019

La superstagione WEC 2018-2019 è iniziata, una stagione che presenta molte incognite, un periodo di attesa che la FIA e la ACO creino i nuovi regolamenti tecnici per l’endurance del futuro. Una stagione sicuramente all’insegna della Toyota, rimasta unica vettura al top, costretta alla vittoria, ma con una nuova certezza che si chiama Fernado Alonso che, dopo le delusioni della Formula Uno ha riscoperto la gioia della vittoria, un evento che bisogna risalire a ben cinque anni fa per vedere il campione delle Asturie esultare con una coppa in mano.

spa1

Sarà proprio Alonso la nuova immagine di questa serie, che ha subito dimostrato di adattarsi alla tecnologia della vettura nipponica, con le due vetture giapponesi ibride da circa 1000 CV, le TS050, che hanno sempre occupato i primi posti nella lista dei tempi sin dalle prove. In verifica, a causa di una irregolarità tecnica sul flusso della benzina, la n°7 quella che con Kobaiahsi aveva registrato il miglior crono veniva retrocessa lasciando la n°8 sola in prima fila.

spa4La gara di Spa Francorchamps è andata secondo copione, con Alonso, Buemi e Nakajima, meritevoli vincitori, seguiti dai compagni Conway-Kobayashi-Lopez, autori di una rimonta cominciata dalla pit-lane, un giro dopo tutti, sulla seconda TS050. Dopo di loro le due Rebellion LMP1 con Lotterer-Jani-Senna e Laurent-Beche-Menezes distaccate dalle Toyota di due e tre giri rispettivamente. Il risultato sul tracciato belga mette in luce sicuramente lo strapotere Toyota, costretta alla vittoria, ma anche la competitività delle altre LMP1 tradizionali, pronte a sfruttare le eventuali debolezze tecniche dei giapponesi e conquistare il posto al sole sui gradini più alti del podio. Alla Ford con la GT condotta da Stefan Mucke-Billy Johnson-Olivier Pla, una forte affermazione nella classe GTE Pro, dopo aver dominato anche le qualifiche precedendo sempre la plurititolata 911 Porsche, in versione RSR che punta al successo di categoria con la GT a motore centrale dopo una stagione di messa a punto.

spa5

Le rivali sono soprattutto le rosse made in Maranello con un buon terzo posto di classe, LMGTE Pro, per la 488 GTE Evo di Bird-Rigon, che hanno concluso la sei ore con distacco di un giro dalle dirette rivali in gara. Nella classifica riservata alle GT Am, uno-due per le Aston Martin Vantage, con con Lamy-DallaLana-Lauda davanti a Yoluc-Eastwood-Alers-Hankey. Serio incidente per Pietro Fittipaldi, il nipote di Emerson che nelle qualifiche è uscito di pista rimediando fratture a entrambe le gambe causate da una brutta botta per una uscita di strada della sua Dallara all’Eau Rouge. Operato d’urgenza, il ragazzo è un condizioni stabili ma serie e sono parecchio distanti le possibilità di un efficiente e rapido recupero per i prossimi appuntamenti.

spa2

Ora tutte le attenzioni dell’Endurance mondiale 2018 vanno verso la 24 Ore di Le Mans dove la Toyota non ha più nessun apparente rivale per riuscire a conquistare quella vittoria inseguita da decenni. L’unica incognita riguarda ancora una volta la tenuta tecnice delle vetture, con gli avversari, molto inferiori sulle carta, pronti al colpaccio.

Ordine d’arrivo (top-15) – 6 ore Spa 2018, FIA WEC

Nr. Team Drivers Car Class Ty Laps Total Time Gap Kph Best Lap Pit Lap Time

1 8 Toyota Gazoo Racing S. BUEMI / K. NAKAJIMA / F. ALONSO Toyota TS050 – Hybrid LMP1 H M 163 6:00:50.702 9 7 1:57.805 214.0
2 7 Toyota Gazoo Racing M. CONWAY / K. KOBAYASHI / J. LOPEZ Toyota TS050 – Hybrid LMP1 H M 163 6:00:52.146 1.444 1.444 8 7 1:57.442 214.7
3 1 Rebellion Racing N. JANI / A. LOTTERER / B. SENNA Rebellion R13 – Gibson LMP1 M 161 6:01:21.569 2 Laps 2 Laps 9 5 1:59.027 211.8
4 3 Rebellion Racing M. BECHE / T. LAURENT / G. MENEZES Rebellion R13 – Gibson LMP1 M 161 6:02:02.819 2 Laps 41.250 9 43 1:58.820 212.2
6:00:57.850 15 2:01.768 207.1 ENSO CLM P1/01 – Nismo 5 4 Bykolles Racing Team O. WEBB / D. KRAIHAMER / T. DILLMANN LMP1 M 158 5 Laps 3 Laps 10
6 11 SMP Racing M. ALESHIN / V. PETROV BR Engineering BR1 – AER LMP1 M 158 6:02:51.978 5 Laps1:54.128 10 114 2:01.991 206.7
7 26 G-Drive Racing R. RUSINOV / J. VERGNE / A. PIZZITOLA Oreca 07 – Gibson LMP2 D 156 6:01:05.972 7 Laps 2 Laps 8 41 2:05.605 200.7
8 38 Jackie Chan DC Racing H. TUNG / G. AUBRY / S. RICHELMI Oreca 07 – Gibson LMP2 D 156 6:01:27.686 7 Laps 21.714 8 8 2:06.276 199.7
9 36 Signatech Alpine Matmut N. LAPIERRE / A. NEGRÃO / P. THIRIET Alpine A470 – Gibson LMP2 D 156 6:02:01.709 7 Laps 34.023 9 115 2:06.491 199.3
10 37 Jackie Chan DC Racing J. JAAFAR / W. TAN / N. JEFFRI Oreca 07 – Gibson LMP2 D 155 6:01:09.927 8 Laps 1 Laps 8 95 2:05.523 200.9
11 28 TDS Racing F. PERRODO / M. VAXIVIERE / L. DUVAL Oreca 07 – Gibson LMP2 D 155 6:01:21.103 8 Laps 11.176 8 71 2:05.324 201.2
12 31 DragonSpeed R. GONZALEZ / P. MALDONADO / N. BERTHON Oreca 07 – Gibson LMP2 M 155 6:01:24.273 8 Laps 3.170 9 8 2:05.585 200.8
13 50 Larbre Competition E. CREED / R. RICCI / J. CANAL Ligier JSP217 – Gibson LMP2 M 152 6:02:52.750 11 Laps 3 Laps 12 40 2:06.479 199.4
14 66 Ford Chip Ganassi Team UK S. MÜCKE / O. PLA / B. JOHNSON Ford GT LMGTE Pro M 148 6:02:42.936 15 Laps 4 Laps 5 4 2:15.944 185.5
15 92 Porsche GT Team M. CHRISTENSEN / K. ESTRE Porsche 911 RSR LMGTE Pro M 148 6:02:56.867 15 Laps 13.931 6 6 2:15.921 185.5

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 35 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS