Manifestazioni 1_MilleMiglia2017_phCampi_600x_0028

Published on maggio 19th, 2017 | by Massimo Campi

0

Mille Miglia 2017, 90 anni di storia, 35 di passione

È partita da Brescia la 35° rievocazione storica della gara bresciana, nata 90 anni fa

Brescia in questi giorni è il centro del mondo motoristico, soprattutto quello delle storiche e degli appassionati di questo evento che ha risonanza mondiale. Da 18 al 21 maggio 440 vetture d’epoca, costruite tra il 1927 e il 1957 provenienti da 41 Paesi di 5 continenti attraversano sette regioni italiane più San Marino. I numeri sono importanti, ovvero 1.700 chilometri di strada con l’attraversamento di 200 comuni, una carovana che attrae tantissimo appassionati al passaggio su alcune tra le più belle strade del nostro stivale. La bandiera italiana ha dato il via alla vettura numero 1 dell’edizione 2017, come vuole la tradizione una O.M. 665 Superba, in omaggio alla marca bresciana che vinse la prima Coppa delle Mille Miglia, nel 1927.  A conferma di come la Mille Miglia rappresenti sempre di più quello che Enzo Ferrari definì un “museo viaggiante unico al mondo”, il pubblico che assisterà alle quattro tappe da Brescia a Roma e ritorno potrà ammirare vetture d’epoca di straordinario valore storico, tecnico e sportivo, appartenenti a ben ottantacinque diverse Case costruttrici, in centinaia di differenti modelli. Questi capolavori di design e meccanica, costruiti prima del 1957 (l’anno dell’ultima edizione di velocità), danno vita a una kermesse automobilistica senza paragoni, resa ancor più affascinante da altre 150 automobili – prodotte dopo il 1958 – partecipanti al “Ferrari Tribute to Mille Miglia” e al “Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge”, riservati a vetture in prevalenza moderne delle due Case.

Tra i Musei che hanno inviato a Brescia le loro vetture per questa fantastica occasione ci sono Alfa Romeo, Mercedes-Benz, BMW e Porsche. Tra vetture appartenenti a privati o quelle dei musei, saranno novantadue gli esemplari che torneranno a Brescia dopo aver disputato almeno un’edizione della Mille Miglia, tra il 1927 e 1957. Il lavoro di selezione, svolto da una commissione di esperti e commissari tecnici internazionali, è stato effettuato su 705 domande provenienti da 43 Paesi. Tra le prescelte, la marca più rappresentata è Alfa Romeo con 46 vetture (scelte su 72 iscritte), seguita da LANCIA con 38 (su 54 iscrizioni) e da FIAT con 34 (su 61 iscrizioni). Di seguito, ci sono Mercedes-Benz con 32 (49), Jaguar con 24 (47), Bugatti con 23 (tutte le iscritte), Porsche con 21 (35); le Aston Martin schierate al via saranno 17 (34) mentre 16 le Ferrari (su 17 iscritte), 13 le O.M. (ovviamente tutti gli esemplari di questa marca, costruiti a Brescia, sono stati accettati), 12 le BMW, 11 le Cisitalia e 10 le Maserati. L’elenco dei partenti è completato da altre marche, per un totale di 85 Case. Sono state ammesse le vetture delle quali almeno un esemplare sia stato iscritto alla Mille Miglia di velocità, dal 1927 al 1957, in uno dei modelli presenti nell’elenco delle vetture candidabili, pubblicato sul sito ufficiale della gara. Per poter essere selezionate, le vetture iscritte dovevano disporre di almeno uno di questi documenti: Fiche ACI-CSAI (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana), Htp FIA (Historic technical passport rilasciato dalla Fédération Internationale de l’Automobile) o ID FIVA (Identity Card della Fédération Internationale des Véhicules Anciens).

La Mille Miglia 2017 continuerà a essere disputata in quattro tappe. Dopo verifiche e punzonatura, la partenza della Mille Miglia 2017 è avvenuta da Viale Venezia, alle ore 14:30 di giovedì 18 maggio. Rispettando la tradizione nata nel 1927, il percorso terminerà a Brescia, attraversando mezza Italia prima e dopo il giro di boa a Roma. Da Brescia, dopo i classici passaggi sul Lago di Garda, superata Verona, le 450 vetture della Mille Miglia punteranno su Vicenza, per chiudere la prima tappa a Padova. Il giorno dopo, venerdì 19 maggio, la seconda tappa porterà i concorrenti a Roma. Per favorire tutte le richieste nel rispetto dello spirito di alternanza, nel 2017 la Freccia Rossa non scenderà a Sud lungo la costa Adriatica ma, più all’interno, percorrendo l’Umbria. Partite da Padova alle 6:30, le auto d’epoca transiteranno a Ferrara, Ravenna, San Marino, Urbino, Gubbio, Perugia e Terni. L’arrivo a Roma è previsto intorno alle 21:30, con la passerella in Via Veneto e il consueto tour notturno nel cuore dell’Urbe. Sabato 20, con start alle 7:00, il percorso dalla Capitale resterà invariato fino alla Toscana. È il tratto più classico della corsa che comprende il passaggio a Ronciglione, Viterbo, Radicofani e Siena, con l’irrinunciabile spettacolo di Piazza del Campo. Da qui, soddisfacendo ripetute richieste, la Mille Miglia 2017 salirà verso Nord passando a Montecatini Terme e Pistoia, valicando gli Appennini lungo il Passo dell’Abetone, per poi percorrere la pianura da Reggio Emilia a Modena. La terza tappa si concluderà a Parma che riserva sempre una calorosa accoglienza ai partecipanti: da qui, la mattina di domenica 21 maggio, il via sarà dato alle 7:30. Risalendo la Pianura Padana, la lunga carovana della Freccia Rossa attraverserà Cremona e Mantova. Dalle 14:30 in poi, per l’ennesima volta, Viale Venezia a Brescia vedrà abbassarsi la bandiera a scacchi sulla Freccia Rossa. Il programma e il tracciato del Ferrari Tribute to Mille Miglia e del Mercedes‐Benz Mille Miglia Challenge saranno i medesimi della Mille Miglia, con l’eccezione della partenza e dell’arrivo della prima tappa, giovedì 18 maggio, che si terranno rispettivamente a Desenzano del Garda (dalle 13:45) e a Ferrara (dalle 21:30).

Le principali novità dell’edizione 2017, oltre al marchio celebrativo del novantesimo compleanno, riguardano l’aspetto sportivo con un sostanzioso aumento del numero di prove cronometrate, che salgono a 112, più 18 rilevamenti in 7 prove a media imposta. La classifica finale, dopo l’applicazione dei coefficienti (invariati dopo le modifiche dello scorso anno) sarà così costituita da un totale di 130 tratti a cronometro. Tra questi, per la prima volta, la Mille Miglia disputerà alcune “prove spettacolo” nelle piazze di Verona, Castelfranco Veneto, Ferrara, Pistoia, Busseto e Canneto sull’Oglio. Le ultime prove cronometrate della Mille Miglia 2017, decisive per la classifica, saranno disputate in un contesto suggestivo: le piste dei Tornado del 6° Stormo dell’Aeroporto Militare di Ghedi.

La Mille Miglia è anche glamour, life-style e mondanità, con il suo fascino irresistibile richiama ogni anno svariate celebrità che impreziosiscono la sua marcia da Brescia a Roma e ritorno. Sul tappeto rosso dell’edizione 2017 camminano uomini e donne dello spettacolo, capitani d’industria, politici e diplomatici, ristoratori, sportivi e, ovviamente, grandi piloti. Tra le stelle c’è Joe Bastianich, il ristoratore italoamericano divenuto famoso in tutta Italia per la sua partecipazione come giudice al programma televisivo Masterchef. Bastianich torna alla Mille Miglia come co-pilota a due anni di distanza dalla precedente partecipazione, al volante della medesima Healey Silverstone condotta nel 2015. Anche il volto femminile di quest’edizione proviene dal mondo della televisione. Si tratta di Diletta Leotta, venticinquenne conduttrice di Serie B Studio, programma Sky del sabato pomeriggio che racconta le giornate della serie cadetta. Alla Mille Miglia fa da apripista su una delle frecce argento marchiate Mercedes che partecipano al Challenge. A proposito di conduttori Sky. Sulle strade d’Italia, alla guida di una MG A del 1955, ci sarà Stephen Dixon, quarantatreenne ancorman britannico della piattaforma televisiva satellitare. A contendere il titolo di più bella della Mille Miglia 2017, ci sarà pure Cristina Chiabotto, Miss Italia 2004: anche lei sarà su una delle vetture del Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge. Torna al volante anche Anna Kanakis, con il marito, il banchiere Marco Merati Foscarini guida una Porsche 365 PRE A del 1954. Beatrice Caroline Klim Wirén è una dei personaggi televisivi più noti in Germania, presentatrice, attrice e produttore cinematografico. Si rivede anche Jodie Kidd, una modella tra le più conosciute al mondo. Quest’anno non è accompagnata dal modello britannico David Gandy, con cui ha fatto coppia fissa per ben due edizioni, ma partecipa accanto a Ian Robertson su una BMW 328 Berlin-Rom del 1937. Marc Andrew Newson, nato a Sidney nel 1963, è uno dei più importanti designer internazionali. Per diversi anni, ha partecipato alla Mille Miglia con una Ferrari 225 S; quest’anno arriva con Bugatti Type 58. Nutrita la pattuglia di protagonisti dell’automobilismo sportivo. Toto Wolff, team principal della Mercedes AMG F1 sarà al volante di una 300 SL insieme ad Aldo Costa, ingegnere italiano e padre del motore che fino alla scorsa stagione sportiva ha dominato il massimo campionato automobilistico del mondo. Sempre a bordo di Mercedes-Benz ci sarà anche Adrian Sutil, attuale terzo pilota della Williams dopo otto campionati con Midland, Spyker, Force India e Sauber. Bernd Mayländer è un noto pilota automobilistico tedesco nato nel 1971, dal 2000, è pilota ufficiale della safety car in Formula 1 e corre con il noto giornalista italiano Roberto Chinchero. Da Stoccarda, lo squadrone delle Mercedes-Benz sarà condotto da Thomas Weber, dal 2003 membro del consiglio di amministrazione di Daimler AG. Al via anche Arturo Merzario, idolo di un automobilismo ormai uscito dalla storia ed entrato di diritto nella leggenda. Al suo fianco siederà il Jean-Pierre Jarier, che in carriera ha collezionato ben dodici stagioni in F1, con March, Shadow, Ligier, Lotus, Tyrrel e Osella. Il pilota svizzero Marco Vanoli sarà in gara con la moglie Cornelia. Con una Porsche 356, debutterà alla Mille Miglia John Watson ex pilota automobilistico britannico, vincitore di cinque Gran Premi in Formula 1. Dal 1973 al 1985, Watson ha corso con Brabham, Penske e McLaren. Katarina Kyvalova, la slovacca socia fondatrice delle Bentley Belles, è una pilota cha spazia dalle storiche alle moderne, dai rally alla pista. Peter Van Merksteijn, uno dei 120 olandesi in gara quest’anno alla Mille Miglia, seconda nazione più rappresentata dopo l’Italia, è un notissimo pilota di rally; il danese Niels Borum predilige invece la pista. Completa il plotone di piloti l’eterno Jochen Mass, ex pilota di F1, presenza fissa alla Mille Miglia dagli anni Novanta.

Al volante sono pronti a presentarsi anche numerose altre celebrità. Lo sportivo dell’edizione 2017 è David Wells, ex giocatore di baseball americano. Il fascino della Mille Miglia ha saputo richiamare anche due membri della casa reale olandese: i principi Pieter Christiaan e Floris Van Oranje-Nassau parteciperanno al Mercedes-Benz Mille Miglia Challenge. Albert Carreras, figlio del tenore spagnolo Josè Carreras. Come ogni anno, la categoria più rappresentata è quella dei grandi imprenditori e dei consiglieri di grandi gruppi industriali. Troppo numerosi per essere tutti elencati, e spesso desiderosi di anonimato, ci limiteremo a citare Carlo Barel di Sant’Albano, “uomo” Fiat e Juventus e Karl-Friederich Scheufele, patron di Chopard; insieme a lui sulla Porsche 550 ci sarà Romain Dumas, campione automobilistico delle ruote coperte, che ha corso per Audi e Porsche ed ha vinto nel 2010 e 2016 la 24 Ore di Le Mans. Pilota e navigatore dell’equipaggio numero 56 sono Alessandro e Sebastiano Marzotto, imprenditori nel settore vinicolo. Il legame della famiglia Marzotto con la Mille Miglia risale agli anni ’50, durante i quali i quattro fratelli Vittorio, Umberto, Giannino e Paolo, conosciuti nell’ambiente come i “Conti Correnti”, svelarono incredibili doti al volante competendo con assi del calibro di Alberto Ascari, Juan Manuel Fangio e Stirling Moss. Giannino Marzotto, in particolare, vinse le edizioni 1950 e 1953.

« 1 di 3 »

 

Print Friendly

Tags:


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 35 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Motoremotion Live News