Formula 1

Published on Febbraio 27th, 2017 | by Bruno Brida

0

Test a Barcellona day 1: buon pomeriggio per la Rossa

Dopo una pausa di un’ora, alle 14 sono ripresi i test a Barcellona in vista della nuova stagione di F1.

Nell’interruzione delle prove dei test a Barcellona, Kevin Magnussen (Haas) ha spiegato l’uscita di pista della mattinata: “Quando ho frenato alla curva 10 si è bloccato il posteriore, ho perso il controllo della vettura che è andata verso il muretto. Per fortuna i danni si sono limitati all’ala”.

Tre le novità della sessione pomeridiana del primo giorno di test a Barcellona: il debutto di Lewis Hamilton sulla Mercedes, a fianco di Valtteri Bottas; la sostituzione del motore Honda sulla McLaren di Alonso, per investigare con più tranquillità sul problema all’impianto di lubrificazione accusato in mattinata; la sostituzione delle batterie sulla Red Bull di Daniel Ricciardo, che si aggiunge alla sostituzione di un sensore, quello andato in tilt in mattinata, che ha richiesto lo smontaggio del cambio.

Con l’arrivo di Hamilton si è accesa la battaglia tra Mercedes e la Ferrari, con la Williams di Felipe Massa a fare da terzo incomodo. La Rossa di Maranello si è comportando molto bene: nonostante abbia girato sempre con le gomme medie, Vettel è riuscito a tenere il ritmo di Hamilton che ha utilizzato le soft, alla pari di Massa.

Risolto il problema alle batterie, Daniel Ricciardo è risalito nella tabella dei tempi fino a portarsi al centro della classifica, davanti a Bottas che non è riuscito a scendere sotto il limite dell’1m23. In leggera difficoltà Segio Perez, sembra per la rottura di uno scarico sulla sua Force India.

Fernando Alonso ha potuto effettuare alcuni giri con la McLaren Honda, monoposto che comunque sembra avere sempre qualche problema di troppo. Nonostante abbia utilizzato le super soft, lo spagnolo non è riuscito a togliersi dal fondo della classifica dei tempi.

Per quanto riguarda i problemi al sistema di lubrificazione, Eric Boullier, racing director del team McLaren, è perplesso: “Honda sta indagando su quanto è successo e ci faranno sapere. È comunque una cosa frustrante perché ieri abbiamo percorso oltre 100 chilometri per riprese promozionali senza riscontrare alcun inconveniente. Invece, questa mattina …”.

Questi i tempi della sessione pomeridiana:

1 Hamilton Mercedes 1m21.765s
2 Vettel Ferrari 1m21.878s
3 Massa Williams 1m22.076s
4 Magnussen Haas 1m22.894s
5 Ricciardo Red Bull 1m22.926s
6 Bottas Mercedes 1m23.169s
7 Perez Force India 1m23.709s
8 Sainz Toro Rosso 1m24.494s
9 Hulkenberg Renault 1m24.784s
10 Alonso McLaren 1m24.852s
11 Ericsson Sauber 1m26.841s

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , ,


About the Author

Bruno Brida

Laureato in ingegneria. Giornalista da oltre 40 anni nel settore motoristico, produzione e sportivo. Consulente della comunicazione. Esperienze: redattore di Quattroruote, caporedattore di Autoruore 4x4, caporedattore centrale della Gazzetta di Crema e della Gazzetta di Monza, direttore di Paddock.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS

  • Il libro Brembo della Formula 1 2016