Senza categoria

Published on Aprile 11th, 2016 | by Massimo Campi

0

Blancpain GT a Misano, Vanthoor e Vervisch vincono la domenica

A Misano è partita la più importante serie GT con la vittoria dell’Audi

Il week end di Misano del Blancpain GT Sprint si è aperto con due gare e due vincitori diversi. Nella Qualifing Race la vittoria è andata all’equipaggio della M-Sport composto da Andy Soucek e Maxime Soulet che hanno scelto, a differenza della maggior parte degli altri concorrenti, di montare le slick nonostante la pista umida, prendendo rapidamente un discreto vantaggio. Secondo posto per la Bmw M6 n.99 di Philipp Eng e Alexander Sims che avevano fatto la stessa scelta di pneumatici ed hanno chiuso a tre secondi dai vincitori precedendo l’Audi R8 LMS n.1 di Laurens Vanthoor e Frédéric Vervisch e l’altra R8 del Team WRT, la n.4 di Dries Vanthoor et Robin Frijns. La Mercedes AMG GT3 n.84 di Dominik Baumann e Maximilian Buhk (HTP Motorsport) è giunta quarta davanti alla Ferrari 488 n.333 Rinaldi corsa di Seefried-Siedler (Rinaldi Racing).

Nella gara principale del weekend, la Main Race, si è imposta invece l’Audi R8 LMS della coppia campione Laurens Vanthoor e Frederic Vervisch. Alla partenza, Maxime Soulet, con la Bentley Continental n.8, è stato subito pressato dalle due Audi del Team WRT ed ha perso la testa della corsa lasciandola  all’Audi n°6 di Dries Vanthoor. Frédéric Vervisch, con l’Audi n.1 conquistava poi la testa dopo guadagnando un vantaggio rispetto alla Bmw M6 di Philipp Eng che dovrà cedere anche Mercedes AMG n.84 di Dominik Baumann. Il trio di testa non cambierà più fino alla bandiera a scacchi precedendo al traguardo la McLaren 650S n.58 di Rob Bell ed Alvaro Parente e l’Audi n.75 SRI di Frank Stippler e Filip Salaquarda che chiude la top 5 davanti alla Ferrari 488 del Rinaldi Racing, sesta con Marco Seefried e Norbert Siedler.

 

 

Print Friendly, PDF & Email


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016