Attualità

Published on Aprile 7th, 2016 | by redazione

0

Sias Monza: Ivan Capelli si dimette da consigliere

Finalmente in Sias, società che gestisce l’Autodromo di Monza, qualcosa si sta muovendo per salvare il GP Italia.

Da mesi in Sias si vive una situazione di stallo che ha finito per ostacolare le trattative con Bernie Ecclestone per il rinnovo del contratto per il GP Italia.

Da giorni si attendevano le dimissioni di Andrea Dell’Orto e di Francesco Ferri, rispettivamente presidente e direttore di Sias, invece sono arrivate a sorpresa – come riportato oggi dalla Gazzetta dello Sport – quelle dell’ex pilota di F1 Ivan Capelli, attuale presidente di quell’AC Milano controllante l’operato della Società Incremento Automobilismo e Sport

Con le sue dimissioni da consigliere della società, Capelli ha di fatto forzato la mano a Dell’Orto (insieme nella foto) e Ferri perché la sua mossa potrebbe essere il primo passo per determinare la decadenza dell’attuale Cda della Sias e quindi della loro cariche societarie, una delle condizione irrinunciabili chieste da Ecclestone per trattare il rinnovo del contratto.

Ora cosa succederà? Voci dell’ambiente parlano del possibile arrivo in Sias dall’Emilia Romagna, al posto di Dell’Orto e Ferri, di due nomi eccellenti del mondo della F1, uno gradito a Bernie Ecclestone, l’altro ad Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci, che avrebbe garantito la copertura di buona parte delle richieste economiche previste nel rinnovo del contratto per il GP Italia a Monza.

Print Friendly, PDF & Email


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016