Formula 1

Published on Giugno 18th, 2015 | by redazione

0

GP Austria: la Ferrari in gara con modifiche

Dopo la gara in Canada, la Formula Uno torna in Europa, per la precisione in Austria, e Riccardo Adami, ingegnere di pista di Sebastian Vettel, analizza gli aspetti del Gran Premio di questo week-end.

Spielberg è un circuito storico dove abbiamo corso fino al 2003 e su cui siamo tornati lo scorso anno. Mentre in Canada c’erano lunghi rettilinei, frenate importanti e di fatto nessuna curva veloce, qui nei primi due settori ci sono, sì, frenate violente, ma nell’ultimo si affrontano pieghe molto veloci, da percorrere a circa 180 chilometri orari, in quinta marcia. Questo evidentemente comporta un assetto diverso rispetto alla gara precedente”.

Il tracciato del GP Austria è molto corto ed è difficile superare, “quindi cercheremo la massima prestazione in qualifica. Si può cercare di mettere pressione agli avversari anche attraverso la strategia, sfruttando al massimo le due mescole (Soft e Supersoft, ndr), concentrandoci quindi sui long run del venerdì”.

Intanto, il programma di sviluppo della SF15-T continua ed anche in Austria ci saranno aggiornamenti tenici, nella speranza di raggiungere finalmente le prestazioni della Mercedes.

Per quanto riguarda il suo pilota Riccardo Adami dice: “Conosco Sebastian da tanti anni e posso dire che i suoi tratti caratteristici sono rimasti immutati: era un grande professionista sin da giovane, poi negli anni è maturato e in Ferrari l’ho ritrovato molto più consapevole dei suoi mezzi. Certamente è in grado di dare un grande contributo alla squadra e a costruirne una molto valida intorno a sé”.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS

  • Il libro Brembo della Formula 1 2016