Indycar

Published on Giugno 1st, 2015 | by redazione

0

Indycar a Detroit: a Mounoz gara 1, a Bourdais gara 2

Carlos Munoz ottiene la sua prima vittoria della carriera in una “gara” segnata da pioggia, cautions e bandiera rossa causata da un ulteriore peggioramento meteorologico. Dietro di lui il compagno di team Marco Andretti e Simon Pagenaud.

Bene anche Luca Filippi, nono al momento della sospensione della corsa durante il giro 47.

Anche gara 2 ha avuto inizialmente la sua dose di acqua, ma alla fine della corsa tutti erano su slick. La lotta per il vertice vede protagonisti fin dall’inizio il leader della classifica Juan Pablo Montoya, il campione in carica Will Power, Scott Dixon, Bourdais e anche Graham Rahal, sempre in costante miglioramento nelle ultime gare. La grande confusione al momento di sostituire le gomme rain con le slick per via di diverse caution, porta Power e Dixon a retrocedere sul “bordo” della top 10, mentre Sato inizia a diventare pericoloso per i primi. Gli ultimi 20 giri sono segnati dal ripetuto ingresso della pace car provocati in gran parte dai “giovani” del team di Chip Ganassi: qualcosa nel cervello del ventenne Sage Karam si inceppa e tampona e manda in testacoda per ben due volte il povero Jack Hawksworth, provocando altrettante neutralizzazioni. Inoltre Charlie Kimball, elimina involontariamente il compagno Dixon, in lotta per il campionato. Caution pure qui.

Anche Penske ha la sua dose di fuoco amico, vista la ruotata che si rifilano Helio Castroneves e Will Power, che provocherà il ritiro di entrambi e anche, indovinate un po’, un’altra caution.

Visto lo smodato prolungarsi della gara, la competizione viene interrotta dal limite massimo di 2 ore anzichè dal completamento dei giri previsti, con Bourdais che trionfa davanti al miglior Takuma Sato della stagione e a Graham Rahal.

Qui la classifica di gara 1 e gara 2

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , , , , , , , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016