Ieri, 2 dicembre, il cuore malandato di Gian Giuseppe “Bep..." /> La scomparsa di Beppe Canobbio, un amico - Motoremotion.it

Attualità

Published on Dicembre 3rd, 2014 | by Bruno Brida

0

La scomparsa di Beppe Canobbio, un amico

Ieri, 2 dicembre, il cuore malandato di Gian Giuseppe “Beppe” Canobbio ha ceduto definitivamente. Aveva compiuto da poco 63 anni.

Ventidue anni fa Beppe, assieme al fratello Luciano, aveva dato corpo ad un progetto di un sconosciuto coetaneo squattrinato dando vita a Paddock, il primo magazine (come si dice oggi) dedicato agli operatori italiani del motorsport.

Col passare del tempo il suo mensile ha raccontato, spesso con difficoltà, ma sempre senza compromessi, i problemi che hanno attraversato lo sport del volante, come si diceva una volta.

Nel 1997 Beppe aveva appoggiato la nascita del sito web di Paddock, anche in questo caso uno dei primi a dare voce e a raccontare l’automobilismo minore. Negli ultimi anni lo aveva seguito personalmente, quotidianamente.

Uomo timido sotto un’apparenza che qualche volta incuteva soggezione, dava con difficoltà la sua amicizia, ma quando succedeva, la sua amicizia era totale, senza compromessi.

Anche quando il confronto d’opinioni era duro. Proprio da uno di questi confronti serrati è nato Motoremotion.

Io lo conoscevo da 22 anni. E solo ora capisco quanto sia stato importante incontrarlo.

Ciao, Beppe. Ciao, amico.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: ,


About the Author

Bruno Brida

Laureato in ingegneria. Giornalista da oltre 40 anni nel settore motoristico, produzione e sportivo. Consulente della comunicazione. Esperienze: redattore di Quattroruote, caporedattore di Autoruore 4x4, caporedattore centrale della Gazzetta di Crema e della Gazzetta di Monza, direttore di Paddock.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × uno =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016