Formula 1

Published on Maggio 10th, 2014 | by Bruno Brida

0

GP Spagna qualifiche: Hamilton in pole, Vettel in crisi

Anche alla partenza del Gran Premio di Spagna Lewis Hamilton partirà dalla pole; al suo fianco il compagno alla Mercedes Nico Rosberg (+168 millesimi). Terzo tempo per Daniel Ricciardo (Red Bull Renault).

Questi tre piloti sono le uniche certezze di questa prima parte della stagione 2014 della Formula 1, perché dietro a loro c’è un continuo rimescolamento di piloti. Pensate che la seconda fila della griglia è completata da Valtteri Bottas (Williams Mercedes), mentre in terza troviamo due redivivi, compagni di squadra lo scorso anno: Romain Grosjean (Lotus Renault) e Kimi Raikkonen (Ferrari).

Alle loro spalle un incolore Fernando Alonso (Ferrari) e Jenson Button (McLaren Mercedes). Poi in quinta fila Felipe Massa (Williams Mercedes) e, finalmente, Sebastian Vettel (Red Bull Renault).

Vettel crisi

Sebastian Vettel rientra ai box dopo l’arresto in pista durante la Q3.

Il quattro volte campione del mondo non ha praticamente disputato la Q3. Infatti, la sua monoposto si è arrestata improvvisamente alla terza curva del suo primo giro determinando l’arresto delle qualifiche per i quattro minuti necessari a portare via dalla pista la sua RB10.

“Appena entrato in pista – ha dichiarato un contrariato Vettel alla conclusione delle qualifiche – mi sono accorto di non avere più la prima e la seconda marcia. Mi rimaneva la tera e la quarta con cui ho tentato di riportare la vettura ai box, ma all’uscita della curva 1 il cambio non ha più risposto”.

Ovviamente deluso Fernando Alonso della prestazione davanti al suo pubblico: “Ok, rispetto alla Cina abbiamo più carico aerodinamico, ma la Ferrari rimane da quarto-settimo posto. Inutile farsi illusioni. La distanza dai nostri avversari più pericolosi è quella dell’ultimo Gran Premio. Noi abbiamo fatto progressi, ma lo hanno fatto anche gli altri … e così è tutto come prima”.

Ultima nota di cronaca:  Jean-Eric Vergne (Toro Rosso Renault) partirà domani in fondo allo schieramento  perché arretrato di dieci posizioni per la solita ruota mal fissata dai meccanici durante la seconda sessione di prove libere.

La classifica dei tempi al termine della qualifiche.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,


About the Author

Bruno Brida

Laureato in ingegneria. Giornalista da oltre 40 anni nel settore motoristico, produzione e sportivo. Consulente della comunicazione. Esperienze: redattore di Quattroruote, caporedattore di Autoruore 4x4, caporedattore centrale della Gazzetta di Crema e della Gazzetta di Monza, direttore di Paddock.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + 15 =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016