Endurance no image

Published on Marzo 12th, 2013 | by Massimo Campi

0

Sebring pronta per l’addio

 

ph campi

È l’ultima volta che la classe top del mondiale scende in pista sul tracciato di Sebring, dal prossimo anno il World Endurance Championship non sarà più di scena sul tracciato della Florida. Il vecchio tracciato, ricavato dalle piste di un aeroporto, con il fondo in alcune parti ancora molto sconnesso e cordoli alti ed inevitabili, è ormai giudicato anacronistico per le sofisticate vetture moderne.

Dal prossimo anno la American Le Mans Series verrà fusa con la Grand Am, e le nuove regole prevedono l’abolizione delle Lmp1 con vetture al top che diventeranno un mix tra le Daytona Prototipe e le Lmp2. la 12 ore di Sebring, dopo i fasti degli ultimi anni con il WEC, diventerà solo un appuntamento, mentre la serie mondiale Endurance andrà a correre ad Austin.

La recente storia della maratona della Florida inizia nel 1999, quando Don Panoz ottiene un accordo con la ACO-Le Mans ed utilizza il regolamento della 24 ore di Le Mans per la nuova serie denominata American Le Mans Series. La prima vittoria la ottiene la BMW V12 Lmr, poi inizia il dominio della casa degli anelli, intervallato da una doppietta Porsche RS Spider Lmp2, favorita dai regolamenti con un bilanciamento delle prestazioni per le vetture più piccole e due vittorie della Peugeot 908 Hdi Fap che ha conquistato il primo posto del podio nel 2010 e 2011. l’Audi è stata la grande mattatrice di questi 14 anni con due principali protagonisti tra i piloti: Tom Kristensen con sei successi e Dindo Capello con cinque e proprio su questo tracciato l’astigiano ha colto il suo ultimo successo in carriera con la R18 Etron.

Da anni la 12 ore di Sebring è stata considerata una delle gare di prova per la maratona della Sarthe, l’altra gara di prova, fino a quando è rimasta in calendario, era la 1000 Km di Monza, terreno ideale per provare l’aerodinamica alle alte velocità, dal prossimo anno rimarrà solo la 6 ore Spa come terreno di prova prima della gara francese.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 40 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

venti + 9 =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016