Indycar

Published on Giugno 30th, 2014 | by redazione

0

Indycar: Simon Pagenaud vince gara 2 a Houston

Simon Pagenaud vince a Houston grazie ad un dominio ininterrotto da metà gara in poi. Alle sue spalle un improbabilissimo podio con Mikahil Aleshin e Jack Hawksworth, che ha conservato la terza posizone grazie ad una fantastica lotta con Juan Pablo Montoya e Chalie Kimball negli ultimi giri.

Al via Helio Castroneves si tiene dietro tutti scattando bene dalla pole, ma sembra fin da subito faticare a contenere gli aggressivi francesi Pagenaud e Sebastien Bourdais, pur riuscendo a difendere la sua prima posizione per la prima metà di gara. Al giro numero 48 il brasiliano subisce il sorpasso di Pagenaud, che non mollerà più la testa della gara fino alla fine. Probabilmente distrutto dal dispiacere, Castroneves si suicida (nel senso che fa tutto da solo, sia chiaro) contro un muro rischiando di coinvolgere anche Bourdais, abbandonando così la gara. Sta facendo bene nel frattempo anche il nostro Luca Filippi che riesce a portarsi subito a ridosso della top 10.

Mentre Pagenaud controlla senza problemi la gara, entrano fra il giro 64 e 80 una raffica di pace car (tre in quindici giri), che scombinano continuamente le strategie. Alla fine dell’ultima caution la situazione è: Pagenaud, Aleshin, Hawksworth, Montoya. Luca Filippi è decimo. Montoya cercherà ad ogni curva di strappare la terza posizione al pilota inglese, bravissimo a chiudergli sempre la porta in faccia senza però rischiare un contatto. Montoya dal canto suo, lascia passare Charlie Kimball, che riesce proprio ad approfittare proprio di uno degli attacchi falliti del Colombiano.

Power, come il suo compagno Castroneves prima di lui, si autoelimina nel corso degli ultimi giri, proprio come purtroppo farà anche Filippi, che era all’ultimo giro all’attacco della settima posizione di Ryan Hunter-Reay, poi arrivato sesto per il sorpasso su Montoya ormai in crisi di gomme.

Qui la classifica della gara.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , , , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016