Storia 1_Ferrari 512M_kyalami70_600x

Published on novembre 5th, 2015 | by Massimo Campi

0

La vittoria della Ferrari 512M a Kyalami

Nel 1970 la Porsche 917 è la regina del mondiale, ma la nuova Ferrari 512M riesce a vincere a Kyalami

 

Kyalami, 6 novembre 1970, gara fuori campionato vinto ormai dalle potenti vetture di Stoccarda, la sfida tra Porsche e Ferrari è ancora aperta. La 917 è risultata una vettura imbattibile per tutto l’anno, mentre la 512S, ha mostrato troppe volte i suoi limiti, veloce sul giro singolo, ma spesso in crisi durante la corsa. L’unica gara vinta è quella di Sebring, quando le vetture di Stoccarda sono andate in crisi a causa di portamozzi difettosi e Mario Andretti è riuscito, dopo una rincorsa folle, ad avere la meglio sulla piccola Porsche 908 di Steve McQueen e Peter Revson.

La deludente stagione della scuderia di Maranello è anche dovuta alla mancanza di sviluppo per i troppi impegni accumulati: si corre in F.1, F.2, Montagna, Mondiale Sport e ci sono tanti clienti sportivi, quelli che portano soldi, da seguire.

A fine stagione finalmente si trova il tempo di fare le modifiche anche sulla potente sport, vengono introdotte innovazioni al propulsore, con un ulteriore incremento di potenza, è stato ridotto il peso di 40 Kg, ma soprattutto è stata introdotta una nuova veste aerodinamica. Il cofano è abbassato, ci sono due nuovi sfiati nei parafanghi dietro i radiatori, due spoiller al posto dell’unico alettone e la carrozzeria ha una linea più squadrata. La nuova veste aerodinamica si dimostra subito valida, la nuova versione “M” (modificata) è molto meno portante rispetto alla vecchia “S”, più veloce, più guidabile e soprattutto usura meno le gomme, uno dei grandi difetti della vecchia macchina.

Alla 9 ore di Kyalami la Ferrari partecipa con Jacky Ickx ed Ignazio Giunti che dominano la gara sin dai turni di prove: partono in testa e distaccando tutte le rivali 917 al via.

Sarà l’unica vittoria della 512M ufficiale nel 1970. Un’altra vittoria è quella della 300 Km di Imola, con Merzario nel 1971. Alcuni privati godono poi degli aggiornamenti e nella stagione 1971 ci saranno delle 512M molto veloci come quella del Team Penske.

In Ferrari invece si cambia strategia: la Commissione Sportiva ha annunciato che il 1971 sarà l’ultimo anno delle potenti sport di 5 litri, dal 1972 correranno solo i prototipi di tre litri. La Ferrari abbandona la 512M in mano ai team privati, Mauro Forghieri ed il suo staff sono già al lavoro sulla nuova 312P, sarà un grande successo, ma questa è un’altra storia.

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

Tags: ,


About the Author

Massimo Campi

Perito meccanico, fotografo, giornalista, da oltre 35 anni nel mondo del motorsport. Collaborazioni con diverse testate e siti giornalistici del settore.



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS