Formula 1 jacques_villeneuveBIS

Published on aprile 25th, 2015 | by redazione

0

Villeneuve: “Manor, che delusione; Alonso, che sbaglio!”

Dopo Bernie Ecclestone, anche Jacques Villeneuve ha dichiarato che la Manor (ex Marussia) non ha alcun titolo per partecipare ai Gran Premi

Bahrain Grand Prix, Sakhir 16 - 19 April 2015

La Manor di Roberto Merhi al GP del Bahrain 2015.

Il campione del mondo 1997 (nella foto sopra)  ha spiegato che “non puoi essere in Formula 1 quando la tua
monoposto prende regolarmente cinque secondi dai primi. Probabilmente la categoria giusta per la Manor è la GP2, dove potrebbe anche fare molto bene”
.

“La Formula 1 – ha poi continuato il figlio di Gilles che sarà ricordato venerdì prossimo a Imola con una serie di appuntamenti – è uno sport costoso dove è indispensabile essere competitivi. Dovrebbe essere la massima aspirazione per un team. I candidati dovrebbero essere vagliati attentamente, non solo dal punto di vista finanziario ma anche tecnico. Ed i motore dovrebbero essere davvero potenti e veloci”.

“Questo dovrebbe essere l’appeal della Formula 1. In caso contrario sarebbe come se gli orologi Rolex diventassero all’improvviso alla portata di tutti. Il marchio non avrebbe più il valore di prima”.

Fernando-Alonso-tuta-mclaren-2015-001

Per Villeneuve, se fosse restato alla Ferrari, quest’anno Fernando Alonso avrebbe potuto lottare per il titolo mondiale.

Jacques Villeneuve ne ha anche per Fernando Alonso. “Nei primi anni alla Ferrari è stato il miglior pilota che abbia mai visto in Formula 1. Poi ha perso la fiducia e si è lasciato allettare dalla promesse della McLaren e della Honda. Ma con loro gli sarà difficile vincere ciò che più desidera: il terzo titolo”.

“Lasciare la Ferrari è stato un grande errore. Poteva stare con la Scuderia ancora qualche stagione e poi andare in pensione o alla McLaren, quando e se questa si fosse dimostrata competitiva… un po’ come fece nel 2007”.

Villeneuve ha detto di avere poca fiducia nella rapidità di reazione del costruttore giapponese: “Ho lavorato con loro per anni ed ho imparato che per cultura sono molto riflessivi e ciò impedisce loro di essere reattivi nel modo che la Formula 1 richiede”.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Back to Top ↑
  • MOTOREMOTION LIVE NEWS

  • Il libro Brembo della Formula 1 2016