Storia no image

Published on Maggio 16th, 2013 | by redazione

0

Anche i piloti della gloriosa Mille Miglia ebbero la loro preghiera

Mille Miglia 1954: Alberto Ascari (Lancia D24) al sorpasso della Fiat Marino di Brandoli-Claes.

Mille Miglia 1954: Alberto Ascari (Lancia D24) al sorpasso della Fiat Marino di Brandoli-Claes.

Oggi, alle ore 18.45 prende il via da Viale Venezia di Brescia la 31^ rievocazione della Mille Miglia, articolata il tre tappe: Brescia-Ferrara; Ferrara-Roma; Roma-Brescia. Il ritorno sul Viale Venezia della prima vettura è previsto per le ore 22 di sabato 18, con premiazione alle 11 del giorno successivo, al Teatro Grande di Brescia.

La partenza della rievocazione offre l’occasione per ricordare i nomi dei piloti e co-piloti (alcuni famosi, molti ormai sconosciuti) che hanno portato a termine il maggior numero di edizione di quella che era definita, e che oggi viene ricordata, come la “corsa più bella del mondo”.

Quattordici arrivi: Cornaggia Medici e Cortese F.

Dodici arrivi: Facchetti A. e Rosa.

Nove arrivi: Apruzzi, Biondetti (vincitore nel 1938, 1947, 1948, 1949), Capelli O.

Otto arrivi: Cabianca G., Nuvolari (vincitore nel 1930 e 1933).

Sette arrivi: Berti U., Gazzabini, Lurani G., Mercanti, Morelli A., Morelli E., Pintacuda C. (vincitore nel 1935 e 1937).

Sei arrivi: Balestrero R., Berlucchi G., Bertocchi G., Bolognesi E., Coda M., Capello U., De Sanctis, Guatta, Gurgo Salice, Merli M., Ogna D., Romano E. (vincitore nel 1947), Venezian B.

Per concludere, una chicca: la preghiera del “Millemiglista”. Fu scritta dal senatore Cornaggia Medici (quello dei quattordici arrivi) ed ebbe addirittura l’avallo ufficiale della Chiesa:

“Vergine Maria dolce Madre del Signore e degli umani,
accompagna noi, corridori della Mille Miglia,
lungo le strade d’Italia e fa che
il nostro andare sia sicuro e veloce.
Concedici di raggiungere le città e le borgate
che Ti salutano Loro Castellana in un vincolo di fraterno amore.
Ci precedano gli Angeli di Dio per custodirci e custodire
quanti saluteranno noi al nostro vorticoso passare.
Sia così la Mille Miglia; e sia anch’essa
un’espressione di alta civiltà cristiana,
Ave Maria!”
(Visto in Curia Vescovile di Brescia il 19 marzo 1952 – Mons. Ernesto Pasini – Vicario Generale)
Print Friendly, PDF & Email


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

14 − dieci =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016