In Formula 1 arriva la patente a punti


Formula 1 no image

Published on Maggio 2nd, 2013 | by redazione

0

In Formula 1 arriva la patente a punti

F1-pit-lineArriva la patente a punti in Formula 1? A quanto sembra se ne discuterà a Barcellona, nei giorni del GP di Spagna, nel corso della riunione con i responsabili dei team organizzata dal direttore di corsa Fia Charlie Whiting ufficialmente per definire per l’anno prossimo, quando debutteranno i 1600 turbo, un esteso programma di test, che richiede una modifica del regolamento imposto al riguardo dalla Federazione internazionale.

Lo scopo della possibile introduzione della patente a punti, caldeggiata da Whiting, è limitare che infrazioni dei piloti si traducano in pesanti sanzioni economiche per le squadre. Sembra che alla riunione di Barcellona presenterà una simulazione basata sui primi quattro Gran Premi della stagione, soprattutto per convincere della bontà del sistema gli scettici che guardano con sospetto (spesso a ragione) le novità portate dalla Fia. Anche perché bisogna ancora trovare il giusto equilibrio tra infrazione ed il numero di punti persi.

Strano a dirsi, ma i più favorevoli alla patente a punti sono proprio i piloti, stufi di pagare alla Fia pesanti multe per eccessi di velocità in pit line.

Print Friendly, PDF & Email


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + uno =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016