Endurance no image

Published on Aprile 23rd, 2013 | by redazione

0

Porsche, «Meglio Le Mans della Formula 1»

La 917 K di Hans Herrmann e Richard Attwood con cui nel 1970 la Porsche ottenne la sua prima vittoria assoluta alla 24 Ore di Le Mans.

La 917 K di Hans Herrmann e Richard Attwood con cui nel 1970 la Porsche ottenne la sua prima vittoria assoluta alla 24 Ore di Le Mans.

Tirata in ballo per il possibile ingaggio di Mark Webber (ingaggio categoricamente smentito) per la 24 Ore di Le Mans dell’anno prossimo, la Porsche ha approfittato dell’occasione per smentire le voci di un suo interessamento per il mondo della F1.

La Casa tedesca ha precisato che il suo impegno sportivo ad alto livello è concentrato sul Mondiale endurance in LMP1 a partire dal 2014, dove avrà per avversarie la cugina Audi e la Toyota. La sua vettura ibrida inizierà i primi test in pista verso la fine anno e collauderà alcune soluzioni tecnologiche da trasferire poi nella produzione.

Proprio il continuo travaso di esperienze dalla pista alle vetture stradali rimane alla base di tutte le scelte Porsche. «Noi siamo costruttori di vetture sportive – precisa il direttore del reparto ricerca e sviluppo Wolfgang Hatz – e la nostra Casa ha sempre voluto che le esperienze maturate in corsa servissero poi nella  progettazione delle vetture della nostra gamma. Proprio per questo, quando tre anni fa abbiamo deciso di tornare allo sport ad alto livello, abbiamo subito scelto il mondo delle vetture sport anziché quello della Formula 1, dove contano la politica e le gomme, non i motore ed i telai. L’aerodinamica in quella categoria è davvero affascinante ma è così estrema che non può avere alcunaricaduta sui nostri modelli stradali. Quindi non ci interessa».

Nel video, una breve storia dell’impegno Porsche alla 24 Ore di Le Mans.

Print Friendly, PDF & Email

Tags: , , , , ,


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × 3 =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016