Formula 1 no image

Published on Aprile 10th, 2013 | by redazione

0

F1 GP Bahrain: arresti arbitrari in vista della gara

Polizia in azione contro gli oppositori del regime in Bahrain.

Polizia in azione contro gli oppositori del regime in Bahrain.

Nonostante le assicurazioni di Bernie Ecclestone («Mi hanno detto che tutto è normale»), quello che si temeva sta avvenendo, ed in modo brutale. Per bloccare sul nascere la replica delle manifestazioni di protesta contro il regime messe in atto alla vigilia del GP 2012, le autorità del Regno del Bahrain «stanno procedendo all’arresto arbitrario di membri dell’opposizione in vista della gara di Formula 1 prevista per domenica 21 aprile».

Lo denuncia sul proprio sito l’organizzatore umanitaria Human Rights Watch (HRW) che rivela che una ventina di persone, tra cui i principali leader della protesta, sono stati prelevati dalle proprie abitazioni da agenti mascherati nel corso di raid notturni, senza alcun mandato d’arresto. «Queste azioni – dichiara Sarah Leah Whitson, direttrice della sezione medio-orientale di HRW – hanno l’evidente intento di intimidire gli oppositiori del regime, le loro famiglie, i loro sostenitori».

Dal 2011 il Bahrain è scosso da proteste della maggioranza sciita contro la dinastia sunnita, proteste che, secondo la Federazione internazionale dei diritti umani FIDH, avrebbero già provocato 80 morti. Tutto normale, Mr. Ecclestone?

Nel video, alcune immagino delle proteste scoppiate nei giornio del GP del Bahrain dell’anno scorso.

Print Friendly, PDF & Email

Tags:


About the Author

redazione

Un gruppo di appassionati vi tiene informati, sul sito e via Facebook, su quanto avviene, anche dietro le quinte, nel mondo delle competizioni motoristiche internazionali.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × due =

Back to Top ↑
  • Il libro Brembo della Formula 1 2016